‘A Fest’ ‘e San Giuangiuseppe

2010

Sento ‘na ‘bbotta, so’ ‘ddoje - “Stà arrivanno!”
‘A ‘ggente cammina e s’arriva a sta’ ‘cchiesa
veco a San Giuangiuseppe e areto ‘a Maronna
s’astregneno ‘nguollo ‘o fetente e ‘a marchesa.
‘A ‘bbanda sona e o sinneco è in testa
‘e ‘gguardie camminano areto ‘u stendardo
passano ‘e prieveti vestuti p’a’ festa
chi rire, chi dorme, chi attuorno se guarda.
Vattùte ‘e mane’, ‘bbotte ‘e rancàscia,
sciusciàte ‘e trombe e ‘ggente ch’allucca,
‘a statua d’ ‘o santo ‘a prucessione lascia
e dint’ a ‘cchiesa capuzianno s’ammocca.
Dint’a stu’ frastuono, ‘na cosa se sente,
ma no dint’ ‘e ‘rrecchie, ma dint’ o’ core,
ca San Giuangiuseppe nun dice niente,
ma guarda ‘o Bambeniello e s’annammora.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA39437
  • Codice personale:rif013
  • Tecnica:Sento ‘na ‘bbotta, so’ ‘ddoje - “Stà arrivanno!”
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Raffaele Di Meglio) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA39437
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2010
  • Archiviata il:giovedì 09 settembre 2010