La verde pala

2015

Nell'abbandono del rustico abitare dove la pietra
scavata serviva la sete degli animali e la terra nutriva
la piantagione dei fichidindia ora non pi¨ curati vivono
tra detriti di muri abbattuti e cose vecchie.
La mia donna colse una verde pala recisa dalle braccia
spinose del fusto, lasciata sul decadente suolo a seccare
nel torrido priva di umidi umori.
Vidi il viso di Anna illuminarsi e la sua voce setenziare
fiorirÓ fiorirÓ in un colore amarillo, amore mettila in un
vaso di buona terra e lei a suo tempo ti darÓ i frutti che
tu mangerai al verano, mi misi a ridere non credendo alla
profezia, vidi la sua fronte corrugarsi e provai risentimento
nel non crederle.
Passa il tempo e due rossi butti spuntano in un segno di
prospera continuitÓ per poi diventare frutti maturati nel sole cocente che da mane a sera arde
sul pavimento rosato del nostro terrazzo.
La verde pala ripag˛ le nostre premure donandoci il sapore
di due frutti magici.


Minorca 2015
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA101334
  • Codice personale:44129
  • Tecnica:Nell'abbandono del rustico abitare dove la pietra
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA101334
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2015
  • Archiviata il:domenica 13 settembre 2015

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Renato Re mercoled´┐Ż 11 gennaio 2017 ha archiviato la foto dell'opera GA101334 dal titolo "La verde pala"