Attendendo il sei di febbraio

2010


Fredda Ŕ la stagione i rami son coperti da un farinoso
velo bianco le foglie giacciono smunte ai piedi degli
alberi spogli, tutto appare spento sotto un cielo cupo
incolore non si ode il canto degli uccelli solo la
cornacchia saltella sui tetti fumanti e dalle gronde colano
lunghi cristalli di ghiaccio, sul freddo davanzale le rosse
arance sembrano candite, le persiane sono appena socchiuse
lasciando entrare uno spiraglio di luce che disegna
chiaroscuri sui muri della mia silente stanza.
Per la gioia del mio cuore, nel raccoglimento dei miei
pensieri vado a contare i giorni che mancano per coronare
il sentimento che provo per lei la mia Anna e metterle
al dito l'aureo anello che la unirÓ a me come mia sposa
non vestirÓ un lungo abito bianco ma poco importa perchŔ
lei il candore lo vive nel suo animo dividendo con me la
sua vita e la gratitudine profferta a nostro Signore.






Vimodrone 2010









Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA50087
  • Codice personale:id44129
  • Tecnica: Fredda Ŕ la stagione i rami son coperti da un fa
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA50087
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:gennaio 2010
  • Archiviata il:martedì 15 marzo 2011

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Renato Re mercoledì 11 gennaio 2017 ha archiviato la foto dell'opera GA50087 dal titolo "Attendendo il sei di febbraio"