Nel mio orto

2004



Un lungo nodoso ramo d'uva asprigna a ridosso dello
steccato fu da mani obbligato a crescere in opposta
direzione e dal suo tronco uscirono copiose lacrime
per un tempo indefinito.
Mentre lo guardavo una mantide religiosa si pos˛ sul
mio capo, la tolsi e la posai su di un ramo ma lei
ritorn˛ posarsi dove io la tolsi, mosse con stridore
le ali ruotando su un piccolo di merlo dal flebil pigolio
che io raccolsi e ne ebbi cura, divenne poi una merla
maculata, stette con me libera fintanto che l'istinto
scelse per lei il momento di remigar l'ale verso lo spazio
azzurro.
Nel ricordare penso alla fatalitÓ di quel giorno, il mio Ŕ
e rimarrÓ un pensiero indefinito.


Milano 2004
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA62992
  • Codice personale:id44129
  • Tecnica: Un lungo nodoso ramo d'uva asprigna a ridosso
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA62992
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2004
  • Archiviata il:mercoled´┐Ż 28 marzo 2012

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Renato Re mercoled´┐Ż 11 gennaio 2017 ha archiviato la foto dell'opera GA62992 dal titolo "Nel mio orto"