Olocausto

2012



Una scia di nero fumo correva verso est
su ferrate rotaie portandosi dietro carri
pieni d'innocenza umana colma di paura
ignota non sapendo che la loro mano non
potrà mai più cogliere un fiore non potrà
accarezzare il viso del proprio figlio solo
nel silenzio interiore pregherà il suo credo
proibito, se tenterà di aprirsi un varco di
libertà le mani sue diverranno roride di
sangue trafitte da un reticolo di spine.
E i compagni di sventura di oggi saranno
evanescenti al risveglio del domani e altri
arriveranno e altri se ne andranno ma dove
vanno e noi dove mio Signore andremo?
Nella sera col latrare dei cani posando il capo
sulle tavole di legno si assopivano sperando di
sognare una rispettosa forma di dignità verso i
propri simili aldilà delle razze e delle religioni
ma tutto fu vano e la mostruosità fece scempio
alla luce dei fari posti sulle torrette.




Vimodrone 2012
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA63547
  • Codice personale:id44129
  • Tecnica: Una scia di nero fumo correva verso est su f
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA63547
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2012
  • Archiviata il:sabato 14 aprile 2012

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Renato Re mercoled� 11 gennaio 2017 ha archiviato la foto dell'opera GA63547 dal titolo "Olocausto"