Rimembranze

2015


Addio viottoli boschivi di robinie e felci
nate in terra rossa nelle lanche acquitrinose
tra i ruderi di fornaci spente.
Addio rogge dalle limpide acque ascose da rovi
addio campi di granturco riparo furtivo dei primi
amori, io parto per altri lidi forse senza pi¨
ritorno ricco di ricordi vivi nel mio chimerico
pensiero in una realtÓ di cemento nel vortice di
una metropoli che non sento pi¨ mia.
Vado incontro al mare nel vento sano che riconduce
l'uomo alla naturalezza della vita.


Milano 15-02-2015
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA94739
  • Codice personale:44129
  • Tecnica: Addio viottoli boschivi di robinie e felci nate
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Commenti

Este poema es muy real. Tiene mucha esencia. QuÚ maravilla, la naturaleza!! Le debemos tanto a la naturaleza.... Un saludo! Silvia

Silvia - luned´┐Ż 30 marzo 2015
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Renato Re) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA94739
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2015
  • Archiviata il:domenica 15 febbraio 2015

Archiviazione Certificata
by GIGARTE.com

Si certifica che l'artista Renato Re mercoled´┐Ż 11 gennaio 2017 ha archiviato la foto dell'opera GA94739 dal titolo "Rimembranze"