Loading

Recensione critica per la pubblicazione su "L'Angolo di Marta Lock", rubrica di arte e cultura de "L'Opinionista"

recensione-critica-per-la-pubblicazione-su-l-angolo-di-marta-lock-rubrica-di-arte-e-cultura-de-l-opinionista

Sabrina Veronese, lo spazio cosmico per indagare sull'interiorità e i dubbi dell'uomo.

Le domande e le incertezze della vita contemporanea sono al centro di tutta la ricerca culturale, dalla filosofia alla psicologia, dalla letteratura per finire all'espressione artistica che, soprattutto per quanto riguarda alcune correnti stilistiche, non può prescindere dall'approfondimento intorno a un'incertezza dell'essere che, oggi più di ieri, segna il nostro complicato tempo. Domande, dubbi, insicurezze caratterizzano il mondo espressivo della protagonista di oggi.
Sabrina Veronese scopre l'arte fin da piccola e vince un'estemporanea di pittura alla tenera età di undici anni poi, per quegli strani percorsi di vita che spesso allontanano dalle più vive passioni se ne discosta per lungo tempo per poi scoprire l'impeto creativo più forte e intenso rispetto a prima...Riparte dall'Astrattismo ma poi si sposta verso un figurativo vibrante, contemplativo e meditativo, che la avvicina al Metafisico, quella parte del Surrealismo più legata a significati nascosti, a riflessioni sulla vita e sulla dimensione dell'uomo, del suo sogno, dell'invisibile che diventa essenziale e dell'essenziale che spesso è invisibile. Nelle sue opere non riesce a prescindere da un'altra delle sue passioni, l'Astronomia, anche nei suoi risvolti astrologici, che la guida verso uno stile in cui usa l'universo, lo spazio sopra l'uomo, per raccontarne i disagi, le paure e le distanze dalla parte più fragile e intima dell'uomo stesso; anche la tecnica di Sabrina Veronese svela la sua forte tendenza alla contemplazione, al ritmo lento, alla conoscenza profonda che anela a raggiungere, lei come l'essere umano in generale, perché a volte è proprio in un processo più metodico e lungo che si scopre il piacere di dialogare con se stessi...Maschile e femminile, mente e anima, pragmatismo ed emozioni sono le contrapposizioni, o meglio gli opposti, che fanno parte dell'approccio filosofico all'arte di Sabrina Veronese, un'esortazione ad accettare le differenze, conciliarle e creare un mondo dove tutto è possibile, senza la necessità di cercarlo in quell'infinito/indefinito troppo lontano per diventare un luogo reale.

  • Autore: Marta Lock, Scrittrice e Critica d'Arte
  • Anno: 2019
  • Pubblicazione: L'Angolo di Marta Lock, rubrica de "L'Opinionista"

TORNA ALLE RECENSIONI

LASCIA UN COMMENTO / SCRIVIMI

PRIVACY
Pubblico (mostra in questa pagina)
Privato (invia solo a Sabrina Veronese)
Sei un utente reale?
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio