Boè

Giuseppe sticchi non rimane confinato nella rappresentazione oggettiva del reale,ma pone in essere un'atteggiamento emotivo di interpretazione e ricerca attraverso colori giovali e l'appiattimento volumetrico e strutturale del contesto.
il figurativodi riferimento è tendenzialmente naif e la tavolozza è ricca di toni pastello, quasi a conferire all'assime un sapore di poetica irrealtà.

di Caterina Randazzo
critico d'arte
2011

Opera di riferimento

  • Pubblicazione:Boè anno 8° n 5 sett-ott.
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Giuseppe Sticchi) Commento pubblico o privato