2001

Tarquinio è un veneto inquieto (così lo ha descritto D. Conenna) perchè in continua ricerca, ed è vero, non passa nemmeno tre anni ed eccolo riemergere con l'arte nel fumetto, Tarquinio li crea sopra l'astrato dando cosi l'impressione che questultimo (nato per dare delle forti emozini, e varie altre sensazioni) voglia esprimersi e prendere forma tramite il fumetto; questa tendenza venne coniata nel 2003 dal critico Donato Conenna durante una mostra a Stresa, e sull'Elite nel 2004.

Opera di riferimento

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Tarquinio Bullo) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio