Cielo nero


Il cielo si è fatto scuro, ho chiuso gli occhi, non posso dormire e tengo stretta l’anima stanotte, pelle sudata che tocca la mia, sono un angelo caduto all’inferno, cado di nuovo senza morire, ho chiamato Dio bevendo le mie lacrime, ho camminato nelle fiamme del paradiso nero, ho attraversato giorni folli, senza trovare pace ho vagato all’inferno cantando ad alta voce, ho respirato la polvere cercando la luce. Tocca la mia pelle dolcemente ..ho paura che tu sia solo fumo dei miei desideri , solo fumo nel cielo nero della notte. Brucio nella terra del mio volere, perso e ritrovato.
Canta con me in questa notte scura, canto anche se non c’è più amore in me, ho gridato Dio bevendo le mie lacrime, cercando parole buone da raccontarmi , ho amato me stessa per non morire all’inferno.
Un oceano di intenti e sei nei miei occhi scuri , io sono un cielo nero.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA79419
  • Tecnica: Il cielo si è fatto scuro, ho chiuso gli occhi,
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Valentina Spina) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA79419
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:domenica 08 settembre 2013