Week End Con l'artista 2013

Week End con l'artista - 2013

“WEEK END CON L’ARTISTA” è un’iniziativa artistica sviluppata in collaborazione con “SPOLETO COLORI 2013”, lo scopo principale è di permettere a tutti gli artisti di riunirsi per un momento giovale dove esprimere la propria arte, per tale scopo è stata scelta l’estemporanea come momento di ritorno alle origini, dove esprime il contatto con la natura ma anche con tutti coloro che posso essere presenti e posso –cogliere-, nel vedere gli artisti all’opera un momento comunque magico.
In questa iniziativa, che si spera possa crescere, lo spirito è di coinvolgere il massimo numero di soggetti, in modo da permettere lo svolgersi della stessa con il minimo sforzo economico da parte degli artisti stessi. Si ringrazia quindi tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questa iniziativa, sia privati che enti pubblici che ci hanno permesso di accedere agli spazi ed ai locali, e all’organizzazione SPOLETO A COLORI 2013 che ci ha permesso di essere inseriti in un importante cornice.
Durante il periodo 25 Aprile 01 Maggio si svolgeranno nell’ambito dello spoleto a colori 2013 diverse esposizioni artistiche preso locali cittadini e gallerie, invitiamo nella massima diffusione degli stili artistici di approfittare di queste importante momento per vedere le tendenze artistiche.

Il comitato organizzatore si riserva il diritto di pubblicare le immagini delle Opere e della manifestazione, e di diffonderli con ogni mezzo (stampa, fotografia, radio, televisione, Internet).
La partecipazione alla manifestazione è intesa come accettazione e sottoscrizione del presente Regolamento e costituisce, da parte dell'Artista, autorizzazione a trattare i dati forniti ai soli fini collegati alla manifestazione ovvero per inoltrare news su eventi artistici futuri che venissero organizzati, nel rispetto del trattamento dei dati personali forniti (Legge sulla Privacy L. 675/96)

STEFANIA CAPPELLETTI

Artista spoletina, Accademica dell’Accademia di S. Lazzaro (RM) dal 2011, vive e lavora a Spoleto. Esposizione permanente presso Campogrande (Spoleto).

Stefania Cappelletti, artista spoletina, accademica di S. Lazzaro (RM) impressionista graffiante, che con pennellate decise quasi materiche descrive la natura soprattutto urbana rendendo le opere vive.

GIORGIO CARLINI

Artista di Spoleto che ha sperimentato un nuovo essere dell’arte il ferro simbolo e forma di ricordi lontani, la materia si piega letteralmente sotto le mani esperte di Carlini.

Giorgio Carlini, Artista spoletino dove la materia si piega sotto le mani esperte ed il sudore della fronte si esprime in ogni goccia di fero fuso alla base delle sue opere.

OLINDA CASADEI

Nata nel 45 a Cesena (FC), ha frequentato gli studi artistici dei maestri Domenico Cancelli, Adriano Maraldi e Luca Bosello; ed il corso di “Decorazione pittorica e restauro” presso l’Istituto d’Arte di Forlì conseguendo il diploma di “Maestro D.Arte”.
I lavori che faccio mi danno sempre più stimolo a continuare, perché “mi tolgono ogni stress lavorativo e mi danno molta serenità interiore”.

Olinda Casadei, artista emiliana, figurativa dove il cuore tocca letteralmente la tela alla vista delle figure essenziali e profonde che suggeriscono di vedere oltre fermando il tempo per interminabili istanti.

GIANLUCA CUNICH

Di giorno giacca e cravatta, impiegato modello, ordinaria routine.
Di notte, nel laboratorio del fantastico, penne, matite e pennelli in libera uscita, alla continua ricerca di materializzare sogni e fantasie.
Con questa semplice frase, esprimo il mio desiderio di essere artista e di vedere il mio lavoro materializzarsi e dare emozioni in contrapposizione al lavoro giornaliero fatto di servizi intangibili spesso non percepibili né quantificabili

Gianluca Cunich, artista figurativo piemontese, che coglie la realtà con la lente del fumetto, del cinema, della fotografia della scrittura portando chi guarda i suoi lavori in un mondo leggero e tranquillo.

ANNA D'AGATA

Anna Paola D'agata nasce a Spoleto, dove tuttora risiede. Il suo percorso artistico è iniziato con la decorazione della ceramica tradizionale, arte in cui si è cimentata assiduamente. Successivamente è passata alla sua antica passione, la pittura. Le sue tele sono un amalgama di pittura formale ed elementi decorativi. I suoi quadri sono lo specchio dei suoi sentimenti più profondi, il suo concetto di arte rappresenta l’incontro tra realtà ed interiorità che, uniti, creano qualcosa di esteticamente bello ed interiormente significativo. Qualcosa che nasce dal cuore, alloggia nel cervello, ma soprattutto vibra e vive nell’anima. La sua.

Anna Paola D’agata, artista spoletina, esperta decoratrice della ceramica esprime nelle tele un’unione tra il formale e la decorazione ove la mente spazia nei micro e macro dettagli curati con estrema precisione.

ENZO DI FRANCO

Enzo Di Franco nasce ad Alcamo nel 1938. Compie gli studi universitari a Palermo (…).
Dopo il servizio militare, si trasferisce a Milano dove frequenta gli studi artistici di alcuni amici, pittori già noti, e partecipa a mostre collettive, concorsi e manifestazioni artistiche con il favore e gli apprezzamenti della critica specializzata.

Enzo di Franco, artista figurativo radicato nella sua Sicilia dove la cultura del mare e della pesca è espressa con crudezza esprime nelle sue opere tutto lo sforzo e la bellezza di una vita vera e vissuta.

ERCOLE FURIA

Ercole Furia, pittore per passione ed elettronico di professione. Ha frequentato il collegio che gli ha trasmesso un'educazione abbastanza rigida. Ha iniziato a dipingere all'età di tredici anni. Il suo primo lavoro è stato un console romano.

Si è dedicato maggiormente a quella che a tutt'oggi è la sua grande passione e cioè la pittura aeronautica. Un mondo molto chiuso, in cui è difficile entrare. si tratta di dipingere una fotografia della realtà, aiutato dalla scuola di fotografia, grazie alla quale ha imparato a guardare le cose dalla giusta angolazione, cogliendo i colori e le sfumature giuste.
Per l’“Uomo sulla luna”, che riproduce in modo fedele l'immagine fotografica che ha fatto il giro del mondo, ha ricevuto un ringraziamento personale dai vertici della Nasa.
Per i 150 dell’unità d’Italia ha ricevuto i ringraziamenti dal Presidente della Corte dei Conti per le illustrazioni delle Forze di Polizia aerea.
Le sue origini sono abruzzesi, dopo il terremoto lo hanno portato a ultimare un quadro, che il sindaco di Villa Sant'Angelo, ha chiesto di poter avere in dono per la nuova chiesa, dipinto che rappresenta le luci e le ombre di quel catastrofico evento, altro momento di forte onore.

STEFANO GUBBINI

Stefano Gubbini nasce a Spoleto nel 1970, con una ventennale esperienza nell’astrattismo e nell’informale.
Dal 1998 espone in diverse mostre, si annoverano tra le più importanti Londra, Olanda e diverse a livello nazionale.

Stefano Gubbini, Artista spoletino informale lavori ricercati quasi decorativi o totale liberta dalla mente dove il colore è padrone della scena.

GIUSEPPE MANNONI

Pittore e incisore figurativo, nato a Roma dove 43. Ha esposto in mostre personali, collettive ed estemporanee a Roma e in diverse città italiane ed estere. Tra le numerose partecipazioni ricordiamo Premio Bernini, Acireale, Ostia e la realizzazione dei Murales, per i quali ottenne premi e riconoscimenti. L'artista è presente nelle manifestazioni dei "Cento Pittori di via Margutta" e nel catalogo Bolaffi Arte.

Giuseppe Mannoni, Incisore e pittore figurativo di Roma dove la materia diventa reale con forme plastiche curatissime, in tutte le sue forme espressive dalla figura umana, mitologia, e vedutistica.

EVELINA MARINANGELI

Nasce a Nizza Francia nel 65, vive l’infanzia e l’adolescenza in Umbria dove dall’età di 14 anni inizia a lavorare nell’arte ed in particolare nell’antiquariato come restauratrice. Segue un percorso artistico personale minutamente curato.
Poi la sensibilità innata la porta al gran passo, dapprima incerto, ma subito dopo deciso e determinato a dipingere, pluripremiata allo Spoleto festival art, ha esposto in mostre nazionali e internazionali quali Messico, Olanda e Bruxelles.

Evelina Marinangeli, artista spoletina con decenni di arte figurativa e astrattista dove il movimento dei colori crea un suono delicato in chi si sofferma ad ammirare i suoi lavori.

NELLA PARIGI

Nata a Torino nel 74, allieva di Rosanna Costa, ha iniziato la sua formazione nel campo della pittura e della scultura in creta parallelamente agli studi di architettura di interni con il professor. Santo Messina. Ha partecipato a concorsi conseguendo riconoscimenti e premi.

RAFFAELLA PASQUALI

Raffaella Pasquali nata a Vercelli, dopo la maturità classica e la laurea in ingegneria elettronica (…) dal 2002 inizia un percorso artistico presso l’Accademia Pictor di Torino. (…) Identificando nella pittura ad olio il linguaggio più adatto al proprio sentire e al suo pensiero teorico.

Viaggiatrice attenta ai luoghi, (…) ricerca nell’universo dell’arte sentieri di approfondimento filosofico e di recupero di quegli aspetti interiori e spirituali. (…) Ad interessarla sono in particolare le popolazioni andine del Sud America e l’Oriente, che affiorano nei lavori con declinazioni cromatiche e contenutistiche aperte a stratificate letture.

Pasquali Raffaella, Figurativa di origini piemontesi, viaggiatrice attenta che porta la spiritualità ed i sentimenti dei popoli lontani facendoli vivere non sommersi dal rumore del mondo che ci circonda.

ROBERTO PROIETTI

Roberto Proietti nasce a Roma nel 59, si diploma Maestro d'Arte nel 1978.
Dopo una ventennale esperienza pittorica fatta di innumerevoli quadri usando le tecniche pittoriche più tradizionali, comincia a sperimentare l'uso dell'aerografo, strumento usato per lo più in grafica.
Usando l'aerografo insieme alle altre tecniche pittoriche è riuscito ad ottenere quell'intensità emotiva che ha sempre cercato nelle sue opere.
Dal 2010 espone con regolarità nelle più note gallerie di Roma con successo di critica.

Roberto Proietti, di Roma, ricerca con l’aerografo l’emotività che va oltre l’immagine creando e portando alla luce il “silenzio urlante” che sta dentro ogni cosa.

ELIDE RICCA

Elide Ricca nasce in Piemonte nel 1939. Dopo essersi diplomata all'Istituto Magistrale si trasferisce a Milano, dove frequenta la Scuola Superiore d'Arte Applicata. (…) partecipa a numerose esposizioni collettive, (…) propone la sua prima esposizione personale a Palermo nel 1971. Seguono altre personali in Sicilia, in Puglia, in Liguria e in altre località italiane, a Cremona apre un importante studio-galleria. Trova piacevole soggiornare in luoghi diversi e girovagare diventa una necessità (…).
Soggiorna e lavora nel sud della Francia, Nizza e Cannes. Nei primi anni '90 si trasferisce a Malaga in Spagna. (…) Percorre la costa mediterranea, fermandosi a Valencia, Castellon de la Plana e Barcellona, esponendo le sue opere in gallerie private o in quelle di istituti bancari, di Comuni e Regioni. (…).
La sua produzione artistica è composta da tre linee espressive: l'impressionismo, l'astrattismo e una personale interpretazione della figura umana detta "dei piedi grandi". (…) Le sue opere si trovano presso gallerie, musei e collezioni private in varie parti del mondo.

ALESSIO SCALERANDI

Alessio Scalerandi nasce nel 80 a Pinerolo, dopo gli studi classici, sceglie di seguire un percorso di formazione scientifica in Informatica. La sua arte è incentrata sugli animali. Essi sono spesso reinterpretati sotto forma di animali antropomorfi, in una ricerca costante di riflessioni originali sul rapporto tra gli animali e l’umanità, comprendente il loro ruolo nell’immaginario umano.
Amo cercare la fusione di tratti umani e tratti animali in un insieme che sia esteticamente appagante ma al tempo stesso realistico.

"Questo dipinto è un mio personale omaggio al ruolo vitale e spesso non riconosciuto che i rapaci notturni hanno svolto nella storia umana. Prima dell’introduzione dei pesticidi chimici i piccoli predatori sono stati per millenni l’unica linea di difesa contro i roditori e gli insetti parassiti che minacciavano le coltivazioni, tuttavia il folklore ha raramente preso atto di questa realtà e ha sempre teso a rappresentare gufi, gatti, volpi e affini come animali dannosi, associandoli persino al Demonio e attribuendo alla pura volontà umana o divina la buona riuscita dei raccolti.«

Alessio Scalerandi, Pittura fantasy di Torino, ogni lavoro è una ricerca di perfezione, dove gli animali e gli uomini diventano un’unica cosa portandoci ad esplorare un modo onirico ma fortemente reale.

GIANCARLO SERAFINI

Giancarlo Serafini, spoletino di adozione, fa il suo ingresso a Spoleto nel 1958, anno di inizio del Festival dei Due Mondi, che contribuisce a far emergere la sua vena artistica.

Nel '76 partecipa a un concorso nazionale di grafica e vince il primo premio. Incoraggiato da questo risultato, sperimenta nel tempo diverse tecniche di pittura concentrandosi prevalentemente sullo stile astratto.

Giancarlo Serafini, Spoletino che libera la fantasia in un astratto decorativo dove la “biro” oltre ad essere elemento di pittura è parte del lavoro con segni di minuta precisione.

MARINA SEREDA

Di origine russa, italiana di adozione, vive e lavora attualmente fra Roma e Todi. Diplomata presso l’Istituto d’Arte di Spoleto. Master in Pittura e Scultura presso l’”Accademia delle Belle Arti” di Terni (allieva del Maestro Igor Borozan). Ha partecipato inoltre a numerosi concorsi di pittura, mostre collettive e manifestazioni artistiche.

Marina Sereda, Russa di origine umbra di adozione, nei lavori di tecnica mista la natura ottiene il suo momento di vita con colori che suggeriscono la profondità di immagini e sentimenti profondi.

MARIO VENTURI

Mario venturi nasce a Giano dell'Umbria nel 56, appassionato di pittura sin da giovane.

Più volte selezionato al festival dei due mondi di Spoleto, espone in diverse gallerie tra le quali Milano, Orvieto, Novi Ligure e Genova.

Mario Venturi, Astrattista spoletino, dove il colore e la materia sono la sua costante ricerca, in un’espressione quasi concettuale dove la mente scopre un modo nascosto.

ANDREA ZAMPOLLO

Nato a Rovigo nel 65, trasferitosi Torino, laureato in informativa, frequenta presso l’”Accademia Pictor” un ampio percorso di studi, mirato ad affinare tecniche diverse, per far affiorare il senso profondo del suo sentire. Partecipa a mostre e concorsi ove a ottenuto riconoscimenti e premi.

Andrea Zampollo, Pittore figurativo di Torino, dove ogni opera esprime una dimensione perduta e i colori rappresentano una nuova visione del quotidiano che supera l’ordinario.

la-mole
La Mole