Ethical ART

Andrea Zampollo. Laurea in informatica, artista visuale organizzatore di eventi la sua scelta artistica si identifica fondamentalmente su due tematiche: il recupero concettuale e formale del gesto pittorico nella sua essenza di incontro tra mente, cuore e mano, e il dialogo tra le culture attraverso lo strumento dell’arte. A questo proposito, tra le atre mostre, ha infatti partecipato alla 4° edizione del “Festival Internazionale delle Arti per il dialogo e la pace tra i popoli e le religioni” tenutosi in collaborazione con l’aambasciata dell’Iraq presso la Santa Sede di Roma.
Due infatti i lavori presentati in mostra e ascrivibili ad altrettanti cicli della sua ricerca. Con “Povera Arte”, un interessante collage con materiali di riciclo che riprende una celeberrima opera di Van Gogh, esprime il suo dissenso verso una commercializzazione insensata e senza scrupoli dell’arte. Con il ritratto di Nelson Mandela, del quale ha scelto solo lo sguardo per evidenziare il magnetismo, cerca la bontà sostenuta dalla determinazione e dal coraggio, citando l’esempio di un uomo che ha segnato la storia cambiandola.

di Silvia Nota
Critico d'Arte
2015

Opera di riferimento

  • Pubblicazione:Biblioteca Nazinale Torino
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Andrea Zampollo) Commento pubblico o privato