Sul filo della Lama

Andrea Zampollo, laurea in informatica e una scelta artistica condotta con una motivazione poetica e formale precisa: recuperare attraverso il gesto artistico figurale e interpretativo l'essenza più profonda della vita.
Un percorso intrapreso con determinazione e spirito di ricerca, ed espresso in gruppi di opere tematiche al cui interno la valorizzazione della cultura materiale legata agli oggetti della terra e del mondo contadino trovano particolare significato, in quanto testimoni della vita di coloro che ci hanno preceduti.
Un tema avviato nel 2012 con il ciclo "vita contadina di inizio novecento" (di cui fa parte l'opera "Novecento" per la quale ha ricevuto il premio speciale della critica Spoleto Festivalart2012), dedicata al racconto di uomini e donne intenti al lavoro dove gli strumenti dell'agricoltura sono protagonisti accanto alle persone.
Nell'installazione "il pane della vita", realizzato espressamente per Scarperia, rivista la raccolta del grano: spazio in cui la positività della fatica viene ricompensata dalla raccolta del grano che sarà sostentamento per l'inverno e i mesi difficili.
Sulla tela emerge un falcetto, applicato con spirito duchampiano sulla tela, accanto a vere spighe di grano essiccate.

di Silvana Nota
Giornalista e critica d’arte
2013

Opera di riferimento

  • Pubblicazione:Profili d'artista
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Zampolloarte) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio