LA DONNA CHE AVREI VOLUTO

2012

LA DONNA CHE AVREI VOLUTO


Quella,
che avrei voluto.

Cammina,
a piedi scalzi.

Ballando,
dentro a un sole.

Sorride dentro,
a volte.

Perché,
sogna l’amore.

E piange dentro,
a volte.

Perché,
soffre d’amore.

Quella,
che avrei voluto.

Mi guarda appena,
a volte.

Perché,
vede col cuore.

Ed io,
la osservo.

Mentre,
sussurra piano.

Come in un vento,
di parole d’oro.

Incanto e canto,
dell’antico amore.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA70139
  • Tecnica:LA DONNA CHE AVREI VOLUTO Quella, che avrei
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Arcangelo Delfino) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA70139
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:settembre 2012
  • Archiviata il:luned� 19 novembre 2012