Biografia

Vivo e lavoro ad Asti, oltre alla pittura da sempre sono attirato dal disegno e mi piace dedicare ritratti a vari personaggi.
In un articolo che ha saputo cogliere perfettamente tutti i principali aspetti del mio mondo pittorico, il critico del quotidiano “La Stampa” Armando Brignolo ha scritto:
“…..A volte la pittura di questo artista astigiano riesce anche a trasmettere segnali poetici che predispongono l’animo ed una sorta di romanticismo moderno, “parlando” di rondini e scorci suggestivi di paesaggio. Tutto ciò con l’uso di tecniche coloristiche particolari, personalizzazione del segno e, soprattutto, con grande capacità interpretativa dei soggetti. Ed è così che Grosso riesce a trasformare in messaggio facilmente percepibile le situazioni più banali, quando un osservatore poco attento non saprebbe coglierle e registrarle nel bagaglio delle proprie esperienze.
Grazie a queste capacità il nostro pittore, attraverso le opere, assume la veste di cronista “racconta”, ad esempio, la realtà quotidiana osservata da un punto di vista inconsueto, come può essere quello delle rondini in volo. Le fonti ispiratrici del suo fare artistico Grosso le trae dalla storia della pittura, alla quale si ispira soprattutto, di volta in volta, per l’impostazione stilistica.
Di notevole effetto le opere che fanno eco a quelle dei “muralisti” di scuola messicana (Siqueiros, Rivera) e la rivisitazione, con soggetti profani, della “Cloisonné” che chiude il colore in campiture nette, delineate da linee marcate (le vetrate delle cattedrali gotiche o le ceramiche di Gauguin).
C’è da aggiungere che i modi di esprimersi di Erio Grosso sono molteplici. Oltre alla pittura, nella sua “borsa degli attrezzi” ci sono inchiostri e matite per la grafica, per l’illustrazione di testi e una robusta conoscenza letteraria che gli consente collaborazioni proficue con gli scrittori. Nel curriculum dell’artista figura anche un manuale dal titolo “dieci consigli utili per lavorare sicuri”, informazioni e disegni reivolti ai lavoratori extracomunitari, sulla prevenzione del infortuni sul lavoro….”

Formazione artistica

Il mio percorso non è accademico, ma si basa su l'attitudine al disegno esercitata per tanti anni e sviluppata con l'esperienza, che mi ha portato a realizzare uno stile personale, basato sulla forza dei colori e della figurazione contemporanea.

Tematiche

Alcune tematiche ricorrenti caratterizzano la mia attività pittorica:
"Voli di rondine" è un ciclo dedicato alle immagini che una rondine in volo coglie dall'alto di città e paesi di giorno e di notte.
Atri soggetti ricorrenti riguardano temi religiosi, ovviamente interpretati in chiave moderna, cavalli e altre personaggi "ambientati" in un contesto che richiama al metafisico.
I "baccanali" fanno anch'essi parte costante della mia opera e sono stati molto apprezzati anche da locali e cantine collegate al vino.

Tecniche

In prevalenza olio su tela, ma ho anche utilizzato altri supporti. Per i disegni a china o matita utilizzo la carta. Ho anche realizzato in passato murales e più recentemente dipinto barriques dismesse dalle aziende vinicole
Mi piace anche eseguire lavori su commissione, in quanto capisco che molte persone gradiscono vedere realizzati soggetti a loro cari, dai ritratti ad altri spunti.

Valutazione artistica

Varia ovviamente a seconda dei formati. Indicativamente attorno ai 100 euro per i più piccoli (tipo 25x30) fino ad arrivare ad un migliaio di euro per quelli più grandi

Bibliografia

Nel 2004 ho tenuto una mostra personale presso la sede della Provincia di Asti
Nel 2005 altra personale nell'ambito dell'iniziativa "Campagna Amica degli artisti" realizzata da Coldiretti Asti.
Nel 2008 ho partecipato all'iniziativa "Le Domeniche dell'Arte" che si è svolta a Feriolo di Baveno, sul Lago Maggiore.
A febbraio 2011 altra personale di successo presso lo Spazio Arthesis di Asti.
Per l'occasione ho presentato il libro "L'Angelo di Fuoco", una "storia illustrata" con i miei disegni.
A novembre/dicembre 2011 Mostra personale presso l'Albergo Ristorante "Villa Chiara" di Canelli (At)
Da Marzo 2012 mostra permanente di un buon numero di mie opere selezionate presso il ristorante "da Vinci" di Scurzolengo (At)
Giugno 2012, partecipazione su invito con mostra e live painting alla rassegna di Arte Contemporanea OSSIGENO 2012 presso il Soundgarden del Relais Cattedrale di Asti
Ottobre/novembre 2013 mostra personale presso il MAC (Museo Arte Cerreto)
Dicembre 2013 personale "Il Segno il colore" presso la galleria settecentesca di Palazzo Carlevaris, sede comunale di San Damiano d'Asti
Nel dicembre/gennaio 2014/2015 mostra personale presso l'Hotel Salera **** di Asti

Attestati / Premi

Partecipo raramente ai premi, in particolare quelli che chiedono quote di iscrizione. Una sola eccezione nel 2007, quando ho inviato una mia opera, un ritratto di Cesare Pavese molto apprezzato dal pubblico, al premio di pittura intitolato al celebre scrittore, che si tiene pgni anno nella sua casa natale a Santo Stefano Belbo (Cn). A novembre 2013 al premio Etichetta d'Autore organizzata dal Mac di Cerreto d'Asti, la mia opera si è aggiudicata il premio della più votata dal pubblico.