Biografia

Formazione artistica

Trascorsa la gioventù nella bottega paterna esercitandosi nella lavorazione del legno ha acquisito le varie tecniche di lavorazione del materiale. Diplomatosi presso l'istituto d'arte P. Selvatico di Padova, ha poi dedicato la sua vita lavorativa all'insegnamento delle discipline artistiche e contemporaneamente, con grande impegno ha arricchito il suo curriculum con una collaborazione ultra trentennale con le più note industrie italiane del giocattolo, ideando, progettando e realizzando prototipi nell'ambito del design industriale del giocattolo in plastica.
Dal 2000 ha rivolto l'attenzione alla sua passione per il legno repressa a lungo, ha quindi maturato l'idea di realizzare dei giocattoli d'arte da collezione.


He spent his yout in his father'shop drilling in the wood carving, so he has acquired the various techniques of material processing. He graduated at the Art Istitute of Padua (Italy) "P. Selvatico" and then he dedicated his working life to the teaching of art. In the meantime whit a great care, he enriched his curriculum with a pertnership, lasted for more then thirty years, as designer, with the most famous italian toy's industries, creating, designing and building prototipes of toys in plastic material. From about the years he has turned his attention to his long repressed passion for wood, he has incubated the idea of making collectible art toy.

Tematiche

Motivazioni realizzative
Osservando un suo vecchio cavallino di legno, compagno di giochi, ho maturato l’idea di realizzare dei giocattoli da collezione.
L'idea primaria è stata quella di elevare a livello artistico un semplice giocattolo di legno.
Ho scelto “whim” accompagnato dall’immagine di un cavallino come logo della sua produzione artistica , ed è proprio il profilo del cavallino che viene elaborato ed interpretato nelle più svariate e fantasiose applicazioni di gioco.
Il mio lavoro si sviluppata attraverso una ideazione e progettazione assecondate dalla fantasia, da una meticolosa lavorazione manuale dei pezzi che compongono il giocattolo, valorizzati poi, da una vivace elaborazione cromatica che permette di mantenere sempre vive le caratteristiche " ludico educative" presenti in ogni opera .
Il giocattolo della collezione " whim " quindi deve possedere una propria dinamica di gioco e la sua decorazione deve evidenziare contenuti conoscitivi, educativi e culturali.
La loro funzione primaria quindi è essere una opera d'arte da collezione, un interessante oggetto d'arredo, un regalo originale, il ricordo di un momento di vita importante, un talismano per la vita, ma assumere anche l'importante funzione di giocattolo ludico-educativo riferito al bambino, un invito rivolto all'adulto per educare il bambino all'arte, a capire amare e rispettare oggetti di valore. Mi è sembrata un'idea molto interessante trasformare un giocattolo in un quadro o una scultura, un'opera che il bambino capisce perchè nelle sue dimensioni e di immediata comprensione.
Ad ogni linea viene attribuito un nome ed un tema decorativo come filo conduttore, il tema di volta in volta viene interpretato in modo diverso creando così tutti pezzi unici.
La tecnica dei colori ad acquerello tamponati permette infine di elaborare e rendere un effetto cromatico morbido e ricco di sfumature.
Ogni opera si differenzia per una fantasiosa interpretazione di ornati e visioni fantastiche, esprimendo la natura nelle sue più svariate forme, così attraverso una concentrazione dinamica del colore , un semplice giocattolo di legno prende vita dando la sensazione di un mondo incantato che non si può rivivere nel giocattolo di preoduzione industriale. Inoltre per aumentare la luminosità e la ricchezza cromatica tutte le opere vengono rifinite con foglia d’oro 22 Kt .
A lavoro terminato, ogni opera viene numerata secondo l’anno di produzione e numero progressivo, siglata con le iniziali dell’artista, sigillata con logo in cera lacca, accompagnata da un certificato di produzione con foto e dichiarazione che la decorazione è unica e non sarà mai ripetuta.



From about ten years the Artist has turned his attention to the long repressed passion for te wood. watching an old wooden horse, playmate, he developed the idea for the collectible toys. He has chosen "whim" linked to the image of a horse as the logo of his artistic production that consist of small and charming wooden horses, chaped and decorated as in the past.
Currently in his catalog there are six lines of horses no larger than 24 cm and other five belonging to the Baby group, with dimensions withing 15 cm sized designed to be easily placed furnishing.
For each line: a name is given, an anatomil shape of the horse is studied, a decorative theme is chosen as the common thresd. The unification of the name, shape and decoratie theme of each line allow to create unique pieces. So each work is distinguished by a fanciful interpretation of ornates and fantastic vision, expressing nature in its various forms, with simple games and reviving memories of an enchanted world that can now be difficult to revive.
Moreover, to increase the birghtness and richness of colors, all horses are finished with 22Karat gold leaf.
A the end of the work each horse is numbered by year of manufacture and serial number, signed with initials and the logo of the Artist. Each horse is accompanied by a certificate of production, a photo and a statement that the decoration a unique and it wom't repeated.
Would their primary function is to be a collectible work of art, an interesting piece of furniture, an original gift, the memory of an important moment of life, a talisman for life, but also take the no less important function of recreational and educational toy reported to the child, an invitation to the adult to educate the child to art, to understand love and respect valuables. It seemed like a very interesting idea to turn a toy in a painting or a sculpture, a work that the child understands why in its size ..

Tecniche

I giocattoli sono realizzati nel proprio studio-laboratorio, tutti i pezzi che compongono il giocattolo sono in legno, sono lavorati e rifiniti accuratamente a mano; per l'assemblaggio vengono usati, perni, mozzi e viti in acciaio, ottone e alluminio; in fase di progettazione inoltre si tiene anche in considerazione la possibilità di poter separare i vari pezzi per rendere possibile un eventuale restauro di parti danneggiate.
I legni normalmente usati per la figura del cavallino sono: acero, tiglio, faggio e multistrato di pioppo o betulla, questi ultimi impiegati per impedire nel tempo eventuali rotture delle parti più esili; le ruote e tutte le parti che compongono il supporto funzione di gioco sono realizzate con legni pregiati a vista.
Il legno viene preparato alla pittura con uno strato di fondo bianco accuratamente levigato.
La tecnica decorativa è sempre ad acquerello e tampone con finiture in foglia d'argento o d'oro 22 Kt.
La decorazione è protetta con fissativo per acquerelli.


The wood toys are made in his studio-laboratory and they are carefully finished by and. The toys are assembled with brass, steel and aluminium pins and screws. In the design stage it's also take into account the possibiliti to separate the various parts to allow an eventual restoration of them in case of damage.
The woods commonly used are: maple, linden, beech, laminated birch and poplar. The birch and poplar woods are used to prevent in time the possibility of breakage of the most slender parts. The wheels and all cylindrical parts are individually made and calibrated on a lathe.
The wood is prepared for painting with a white layer accurantely sanded. The decorative technique is always in watercolor and pad finished with silver and 22Karat gold leaf. The decoration is protected by fixative for watercolor.

Valutazione artistica

Motivazione critica all'artista Sergio Milani

Il vocabolario "Devoto,Oli" riassume il termine giocattolo: " qualsiasi oggetto fabbricato per servire come mezzo o a pretesto del gioco di bambini, favorendone spesso, oltre alla ricreazione, lo sviluppo delle facoltà intellettuali e immaginative".
Esiste un'analogia tra gli ideali estetici perseguiti nel gioco e quelli che hanno nell'arte la loro espressione.
Nella "Critica di giudizio" Kant descrive l'arte come occupazione seria eseguita a guisa di gioco o gioco eseguito con serietà; ed è proprio quì che il Maestro Sergio Milani si inserisce: lui E' un'artista con la A maiuscola in quanto la sua esperienza e la sua fantasia lo portano ad una elaborazione talmente perfetta esteticamente e manualmente unica di cavallini in legno da collezione, tutti differenti.
La sua manualità a creare il modello in legno grezzo e la fantasia nell'eseguire decorazioni, ogni volta diverse rende arte il suo operato.
Il Maestro poi suddivide in step che dipendono dall'ispirazione delle idee che poi sviscera nella sua dipintura.
La riproduzione ridotta di cose reali, in questo caso di cavalli, risponde ad un'adeguamento alle proporzioni ed alle forze del fanciullo che ne fa uno strumento di gioco.
Sergio Milani non manca nelle sue creazioni di un suo intrinseco valore estetico, un godimento dell'occhio per la grezia delle figure tradotte in sintesi, con una più spiccata nitidezza decorativa.
La funzione dei cavallini dell'artista risponde inoltre ad un senso educativo e conoscitivo, in quanto permette al bambino un contatto nella sua proporzione, con la realtà degli adulti.
Le testimonianze più antiche degli animaletti ci pervengono dall'Iran e dalla Mesopotamia risalenti al III millennio a.C.; storicamente nasce nel '600 un'artigianato e poi un'industria dei giocattoli, ed oggi che viviamo in una società tecnotronica, molto semplicemente Sergio Milani mantiene la magia che solo l'artigiano possiede ed in più si eleva a grande ed operoso artista nelle decorazioni a colori cangianti che sembrano raccontare una fiaba tutta loro, proprio come quando ci si sedeva davanti al camino ad ascoltare le mille avventure di eroi raccontate dai nonni.
Come sostiene Benjamin in un suo testo: "L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità", sostiene che l'opera riprodotta tecnologicamente ha forse una sua resa più perfetta rispetto a quella manuale, ma ciò che la distingue da un'opera d'arte E' "l'aura" che E' intrinseca nell'opera stessa, ed E' questo il punto nevralgico delle opere del nostro Maestro che mantiene la libertà, l'abilità e la pazienza di creare ogni cavallino con la sua " aura " sensibilmente avvertibile dallo spettatore che troppe volte vede e non osserva.
dott.ssa Federica Pasini storico e critico d'arte

SERGIO MILANI- una raffinata composizione pittorica.
Le sue opere sono frutto dell'unione delle due più importanti attività lavorative svolte per oltre trent'anni, con l' idea di elevare a livello artistico dei semplici giocattoli di legno il Maestro affronta in campo artistico una tematica nuova, molto interessante ed originale per come nelle più svariate forme essa viene presentata.
La fantasia e la creatività innata di un bambino unita alla sapienza e padronanza tecnica dell'artista. Questo è Sergio Milani, artista-scultore memore dei ricordi infantili improntati nell'animo, grazie anche all'influenza paterna, e per questo autore di opere uniche e singolari nel loro genere, tradotte in un giocattolo d'arte avente la forma di un cavallino, uno degli oggetti più desiderati e fruibili nel mondo ludico del bambini , giocando con esso, egli potrà esplorare ed ammirare volando anche con l'immaginazione infiniti paesaggi, scene, luoghi, oggetti e forme di diversa natura, nelle sue innumerevoli versioni decorative e coloristico compositive che seguono tematiche diverse. Questo capolavoro artigianale, antico ma ancora attuale, è curato dall'artista in ogni minimo dettaglio ed è da lui personalizzato in maniera meticolosa tanto nella forma quanto nel soggetto rappresentato.
Prendono vita, quindi, dalla mano e dalla inventiva dell'artista linee produttive diverse aventi supporti in legno pregiato di diversa tipologia, ma tutte attentamente curate e rifinite come dimostra l'utilizzo della foglia d'oro che rende i suoi cavallini non più solo dei giocattoli ma dei veri e propri oggetti d'arte sclusivi.
Sogni che prendono i colori dell'arcobaleno e le scintille delle stelle, amalgamate insieme ai colori del cielo restituiscono a chi vede ed acquista per se o per altri, un momento magico di raffinata composizione pittorica.
Pasqua dott.ssa Enrica critico e storico d'arte.

Attestati / Premi

Partecipazione a mostre d'arte e di artigianato artistico:

2004-Cortina d'Ampezzo -Palawosvaghen
2005-Salone internazionale del giocattolo di Norimberga
2005-Firenze- Villa Corsini
2006-2007-2008 Feltre- mostra di Artigianato artistico.
2008-Modena- Villa Cavazza
2008-Boario Terme - Toyland
2009-Strassoldo (UD) Castello di Sopra
2010-Susegana (TV) - Castl St. Salvatore
2010Rovigo - Fair of the words
2011-Piacenza: art Gallery "La Spadarina"
2011-Forte dei Marmi: Fiera di arte contemporanea
2012-Forlì: Art Fair
2012Savona: Galleria Arte XXI Secolo
2012-Padova; Arte Padova
2013-Firenze: Galleria Expertise
2013-Monselice: Complesso monumentale SanPaolo
2013-CastrocaroTerme e Terra del Sole: Palazzo Pretorio
2014-Spoleto-Miting Arte due Mondi
2014-Bergamo-Concorso di pittura Trofeo G.B.Moroni
2014-Este-Gabinetto di Lettura, incontro con l'autore
2014-Treviso- Galleria WebArt