LIQUID IDENTITY | Endless e Papibulldozer a Venezia

Un progetto di G'art [galleria delle arti] e ArteMea (Londra)

GIU 08

Quando? Fino a domenica 08 luglio 2018

Dove? Santa Croce 131/A, Venezia, (Venezia)

,

G’art [galleria delle arti] in collaborazione con ArteMea (Londra) presenta un progetto artistico urbano che fonde il linguaggio profondamente ironico di due artisti – Alberto Vignazia alias Papibulldozer (Italia) e Endless (Regno Unito) – con la città di Venezia. Alberto Vignazia è un giovane artista emergente dalle calibrate partecipazioni in Italia e all’estero che si manifesta al pubblico solo attraverso il suo alter ego, Papibulldozer. Endless è uno dei più giovani e celebrati “street artists” inglesi che è solito arrivare alle live performance nell’East Side londinese a volto semi-coperto. Entrambi godono di identità volutamente
sfocate e di toni volutamente sopra le righe. Con loro per la prima volta la street art si mostra in laguna dove – oltre alla sede espositiva della Scuola dei Laneri (S.Croce) - verranno allestiti diversi spot esterni in aree differenti del centro storico che forniranno agli abitanti/passanti/visitatori un nuova cifra estetica al panorama cittadino. Si tratterà di interventi artistici basati su gesti e leitmotiv “di sostanza” per cui fare arte significa spingere alla riflessione immediata, giocare con le parole e le
immagini e lasciare un’istantanea pittorica nel tessuto urbano. Nel contempo alla Scuola dei Laneri – interagendo dal vivo con il pubblico durante l’opening di venerdì 8 giugno- i supporti su cui avviene l’azione performativa (a volte abiti, borse, grosse pezze di tessuto) sono solo strumenti di un linguaggio non-convenzionale che offre a piene mani spaccati del nostro “sopravvivere” contemporaneo. Profondamente calati nel mondo, straordinariamente ironici – nelle immagini e nelle parole – a tratti provocatori, questi due artisti possiedono la consapevolezza che colpire il pubblico sul vivo, nei “templi sacri” del
vivere social – la moda, il denaro, il successo, la bellezza a tutti i costi – sia cosa buona e giusta. La mira sul pubblico è diretta e inequivocabile e fa crollare con un sorriso beffardo le morbide ed effimere certezze quotidiane, assumendo subito caratteri universalmente comprensibili.
Liquid Identity rappresenta lo scambio di segnali di questi due artisti con la città di Venezia in un apporto creativo che significherà esporre alcune opere appositamente realizzate per l’evento. Venezia sarà teatro naturale di alcuni interventi esterni “a muro” sui quali i motivi giocosamente dissacratori di Endless dialogheranno con l’immutabile paesaggio veneziano,
spingendo passanti e creativi alla riflessione sui temi che toccano da vicino la città e i suoi abitanti. Protagonisti di Liquid Identity sono gli artisti e la loro interpretazione del significato di “icona fluida” che Venezia mostra al mondo. Fenomeni come l’inquinamento dell’aria, l’ecosistema lagunare a rischio continuo, la commercializzazione senza tregua, le diverse
problematiche legate al turismo di massa non sono solo fenomeni quotidiani che mettono a repentaglio l’esistenza stessa della città e dei suoi abitanti, ma addirittura ne affievoliscono il valore simbolico Universale, mettendo a repentaglio la sua delicata esistenza. Lavorando sull’elemento creativo della città per antonomasia – l’acqua – i due artisti giocheranno con nuove “icone”, rielaborando i propri temi, per spingere il pubblico a porsi domande e a indagare sul senso di questa fluidità contemporanea totale, di cui Venezia è massima espressione. Nascendo negli Stati Uniti come espressione di una “sottocultura di genere” (anni Settanta e Ottanta), successivamente portata e celebrata nelle più prestigiose gallerie del mondo, la Street Art dà voce a due artisti, i cui linguaggi personali si intrecciano con la territorialità veneziana e si manifestano in mostra con la nascita di una serie di opere dedicate tra cui il brand artistico EAU DE LAGUNE firmato Endless. Il culmine verrà raggiunto con l’esposizione in mostra di una bottiglia di EAU DE LAGUNE realizzata dal maestro vetraio della Glass Cathedral (Ex chiesa di Santa Chiara) di Murano che si unisce ai nostri partner di eccellenza in città.
Un’operazione artistica singolare e pungente che vuole offrire una nuova consapevolezza alle manifestazioni estetiche contemporanee, di cui Venezia è la più globalmente celebrata e riconosciuta. Come la bottiglia in vetro di Murano in mostra in posizione obliqua, Venezia si offre al pubblico come la più splendida e fragile tra le icone di venerazione contemporanea.

#FEELPEOPLE®
Partecipa a LIQUID IDENTITY anche un progetto fotografico a cura di Stefano Ceretti, fotografo professionista piemontese (Biella) che da una passione per arte e società ha creato un luogo virtuale in cui “socializzare”. Partito dall'esigenza di fotografare/promuovere aziende e attività commerciali che pongono la persona al centro dell'obiettivo, #FEELPEOPLE® è
arrivato in maniera del tutto naturale, a contenere un nuovo significato: percepire la figura umana sempre e ovunque. Oltre al contesto, oltre al paesaggio. Nascono quindi le sue diramazioni #feelpeoplewall, #feelstreet, #feelportrait, #feelpregnant,
#feelwedding, #feeldog e tutta la serie “city”:
#feelvenice/london/berlin/paris/shanghai/hongkong/newyork...
Il fotografo, l'unico autorizzato a seguire ogni azione degli artisti, sarà lo sguardo vigile sulle varie identità che si confronteranno con LIQUID IDENTITY. Ogni passante avrà così modo di entrare a far parte della community #FEELPEOPLE® e, per questa prima e unica occasione, con l'accezione “liquid": #feelliquidinvenice
http://www.stefanoceretti.com/

LIQUID IDENTITY è un evento organizzato e promosso da G’art [galleria delle arti] e Artemea (London) con il supporto tecnico di Imaging Pro, Fineart Connection (Castelfranco Veneto) e Eurotrend (Biella). Ringraziamo il sostegno di BV Kayak in Venice, On view experiences and weddings (Venezia), Venezia Gay e la Bottega del caffè Dersut Venezia.
In occasione dell’inaugurazione di venerdì 8 giugno alle ore 18 il pubblico avrà occasione di degustare l’ultimo nato di una delle aziende di eccellenza di produzione del Piemonte, il Brut Rosè DOC (metodo Charmat) gentilmente offerto dall’azienda Pico Maccario.

NOTE BIOGRAFICHE DEGLI ARTISTI
ENDLESS
Artista inglese di base a Londra. Ha iniziato la sua carriera utilizzando i muri come tele fino a arrivare a esibirsi in famose gallerie. Il buzz creato dalla street art lo ha fatto conoscere da personaggi famosi, brand internazionali e il mondo dell’arte.
Tra i lavori-icona dell’artista c’è stata la rielaborazione di un famoso messaggio pubblicitario degli anni 90 interpretato da Marky Mark per Calvin Klein. L'interpretazione di Endless dal titolo “Calvin Classics” è stata usata da Channel 4 per una campagna di sensibilizzazione sul tumore ai testicoli chiamata “Feeling Nuts”. Altri lavori includono la rielaborazione del marchio Chanel, in cui figura una bottiglia di profumo del noto brand ri-denominato da Endless “Chapel”. Commissioni importanti sono state realizzate per celebrities come Rita Ora, il pugile David Hayes, per i magazzini di lusso Liberty di Londra. Tra le collaborazioni più importati da ricordare quella con il duo artistico Gilbert and George per un'importante esposizione a Singapore. Con loro ha inoltre lavorato a una serie di nuove opere destinate alla sua ultima mostra personale.
Maggiori info su: endlesstheartist.com

ALBERTO VIGNAZIA|PAPIBULLDOZER
Frequentato (ma per una presa di posizione contro l'autorità costituita non laureato) il D.A.M.S di Torino, Alberto cerca la "sua strada" orientando lo sguardo ai margini della società, verso tutto ciò che non appare ma è ricco di sostanza e significato, verso ciò che è scomodo o si evita di guardare. Determinante la nascita di Papibulldozer e del suo blog "cinema, arte, politica e parolacce, non sempre in quest'ordine", luogo/non luogo in cui Alberto finalmente può cominciare a esprimersi.
Papibuldozer è un alter-ego. O forse Alberto Vignazia è l’alter-ego di Papibuldozer. Papibuldozer è multimediale, si manifesta disegnato, illustrato, filmato, fotografato, fotovoltaico, costruito, riciclato, installato. Figurativo, astratto o semplicemente citato pervade ogni media con il suo cinismo raccontando i paradossi contemporanei, quelli individuali e
collettivi. Papibulldozer è performer. Papibulldozer si autostoricizza. Alberto Vignazia no, è timido.
Hanno viaggiato. Hanno esposto: Passaggi a Nord-Ovest, Biella; CHIARI & geniali, Brescia;
ARTEINGENUA, Milano e Roma; Chair and the Maiden Gallery, New York; Paratissima 11,
Torino.
Maggiori info su: papibulldozer2.wordpress.com

G’art [galleria delle arti] – Venezia
Concepiamo, organizziamo e promuoviamo progetti multidisciplinari in contesti non convenzionali e con strumenti innovativi. Abbiamo uno sguardo rivolto al sociale, ai territori di riferimento e ai fenomeni contemporanei.
gartdellearti.com

ArteMea Art Advisory – London
ArteMea is a London-based art advisory specializing in contemporary art, conceptualised space planning and design. ArteMea’s provides services ranging from single-art purchases to large-scale corporate projects with the aim to curate together with designers and stylists a bespoke personal space for clients.
artemeaadvisory.com

Mostra LIQUID IDENTITY
Scuola dei Laneri (S.Croce – Salizada San Pantalon 131A) - Venezia
ENTRATA LIBERA
Orari: da MARTEDI’ a DOMENICA 11-19
Per info e opere: gartvenice@gmail.com | +39 333 2603551
laura@artemeaadvisory.com | +44 777 6481396

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a anna maria griseri) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatamartedì 12 giugno 2018