IL MISTERO DEL DONJON

2010

IL MISTERO DEL DONJON
(di Aldo Marrari)

Sara e Luca sono due turisti appena usciti dalla visita al Donjon del Castello di Quart:

Luca: Interessante questo castello...Tante epoche differenti,un vero e proprio viaggio nella storia!

Sara: Hai perfettamente ragione...ma sai la cosa che mi ha affascinato di più? (sussurra a voce molto bassa) ...Alexander....

Luca: Ehhh? Vuoi un alcaselzer? Guarda che il primo bar è a quasi 10 chilometri!

Sara: Ma che alcaselzer...Alexander!!! Il Macedone!MAGNO!

Luca: Va bene che fa caldo,ma deciditi!! Prima il digestivo,poi il cocktail e infine la Macedonia !!! Se vuoi anche il gelato guarda che si chiama Magnum e non Magno!! E ti ho detto che non c'è il bar!

Sara: Sai cosa penso? Che sei completamente bollito dal sole!...Svegliaaaa! Siamo appena usciti dal Donjon,dove la guida ci ha illustrato la rappresentazione iconografica di Alessandro il conquistatore nel momento in cui , spintosi sino in India interroga l'oracolo il quale gli predice sì la gloria ,ma anche la morte prematura lontano dalla patria e ... senza rivedere mai più la madre Olimpia.

Luca ( La osserva a bocca aperta) però! Sei sicura che la guida ha detto tutto questo?Ma è interessantissimo!!

Sara: Scommetto che se ti chiedo quanti nei si intravedevano dalla scollatura della guida non avresti esitazioni a rispondere!

Luca : Neo!(Alzando il dito) ... Uno solo sul promontorio di sinistra...

Sara :Ma alloraaaa....! Smettila dai! Fai il serio!!!

Luca: Ti giuro che sono serissimo!!! ( Pausa - scoppia a ridere,seguito da Sara) ma si dai era per sdramatizzare un po' ...Tutto ciò è molto affascinante...L'oracolo rappresentato da un albero...A nove rami...Con nove teste!! (Muove la testa avanti e indietro come uno struzzo mentre sopraggiunge la guida (Eloise)

Eloise: Buonasera,da quello che ho sentito direi che quello che vi ho raccontato...non vi ha annoiato!(Avvicinandosi a Luca e guardandolo con aria strana)

Luca ( Preoccupato per essere stato beccato a fare lo scemo) Ahh! La nostra guida!! Ma quale noia, Figuriamoci!!Sono ancora tutto elettrizzato ( continuando a muovere avanti e indietro il collo ,le spalle e il resto del corpo come colpito da scossa)

Sara: Già...Elettrizzato da un ...NEO..N!!! Posso approfittarne per chiederle una cosa?Perchè secondo lei, è rappresentato da una parte Alessandro e dall'altra il calendario?infatti si intuisce che sono raffigurati lungo il perimetro del donjon dei dipinti riportanti scene dei mesi dell'anno... del primo si legge il titolo, Januarius,Gennaio... che compare con due teste...dico bene?

Eloise: Mi complimento per l'ottimo spirito di osservazione...sono delle allegorie del ciclo dei mesi....è proprio qui che sta il punto...qual'è il nesso tra Alessandro e il calendario? Premesso che questo argomento ha il suo fascino incontestabile...

Luca:(fa il piacione) Sì...anche io dal mio punto di vista... ho un ottimo spirito di osservazione...(osservando la scollatura)

Sara: Taci! La prego vada pure avanti...

Eloise: Ecco vedete,la mia opinione è....( Inizia a parlare ma viene interrotta da uno squillo di tromba mentre fa il suo ingresso un cantastorie che si posiziona a fianco dei turisti e della guida): Scusi, è lei...chi sarebbe?

Cantastorie: Buonasera,faccio parte della compagnia teatrale dello spettacolo che si terrà tra poco! Il mio ruolo è quello di cantastorie...e mi è stato detto che devo recitare su questo balcone e pertanto sono qui per provare,di grazia !!

Luca: Di grazia? Prego! ma scusi non può andare a provare la parte... da un'altra parte?

Sara: Ma no dai (entusiasta) ...che emozione , assistere ad una prova !!!

Eloise: (Guardando l'orologio) ma siete già qui? Mi è stato detto che gli attori sarebbero arrivati tra 2 ore...vabbè...se deve provare provi pure....(rivolta a Sara) continueremo il nostro discorso più tardi...(rivolta ad Aldo)noi ci mettiamo qui di lato e non la disturbiamo...

Cantastorie:
Lasciate che vi racconti ospiti e stranieri
di signori medievali di cui andar fieri
Jacques, Emeric ,Aimon e infine Henri
figli del signore di Quart Sir Zacharie

Aimon della cattedrale di Genève :vescovo!
Henri della cattedrale d' Aoste: prevosto!
Emeric della cattedrale d'Aoste :vescovo !
e infine Jacques di cui vogliamo narrare
e del donjon del castello che fece affrescare

Uomo di pace ,di gloria e di prosperità
per bagnare i campi il Ru Baudin costruir fà

Fonda il borgo di Villefranche più giù in fondo al viale
di mura lo fa recintar/ e istituir fa poi il tribunale,
il diritto di pedaggio, e anche il mercato settimanale.

Frequenta la corte del Duca Amedeé V di Savoia suo caro amico
dove rieccheggiano ancora forte le imprese di un mondo antico,
in particolar di Alessandro il grande,esempio di giustizia e ragione
saggio cavaliere e conquistatore grazie a forza e determinazione

Qualità che a Signor Jacques di Quart non potevan che intrigare
tanto è vero che un testo da Marie de Bramante si fece prestare
un testo francese?" Le Roman d'Alexandre di Lambert Li Tors? "
Oppure spagnolo? " il Libro di Alixandre di Gonzalo de Berceo? "

A voi nel dubbio vi lascio rosolare
torno più tardi e mi vado a preparare.....(esce di scena mentre fa cadere qualcosa)

Eloise: Ma un momento non può andarsene via così...( le corre dietro)

Luca : Si è meglio che prima si assicuri di non sbagliare l'uscita...almeno siamo certi che non torna!!!ma chi era stò pazzo???

Sara: Ma non capisci??? Lo spettacolo di stasera tratta proprio l'argomento che ci sta intrigando....?

Luca: Di scollature e nei...?

Sara : Vai al diavolo!!

Eloise torna indietro

Eloise: Sparito! Volatilizzato!!!

Luca: Accidenti mi dispiace un casino !!!

Sara: Attenzione perchè potresti sparire anche tu!!!
Eloise: Ma lo avete ascoltato? Ci ha mollato proprio sul più bello lasciandoci nel dubbio...(guarda in terra trova un cilindro con dentro un manoscritto antico) e questo??

Luca: Deve averlo perso il contaball..(gomitata di Sara) il cantastorie!!

Sara: Sono proprio curiosa di sapere cosa c'è !!possiamo sbirciare!?

Eloise: Ma sì dai...daltronde è scomparso!!!Ma....c'è un manoscritto! "El libro de Alixandre"!!! E' un testo spagnolo!!!!! Quello di cui narrava prima...forse il testo che ispirò Jacques a rappresentare Alessandro a fianco ai cicli del calendario!!!

Luca: Caspita!!!Se è così varrà un sacco di soldi...Vendiamolo su ebay!!!

Sara: O la pianti o ti svendo io su ebay alla voce oggetti usati e usurati!!!
Eloise : Questo testo,come altri, prendono spunto da un antico manoscritto greco "il romanzo di Alessandro",tradotto per la prima volta in latino nel quarto secolo d.c da ecclesiastici che hanno subito tacciato Alessandro come l'anticristo...poi sul finire del decimo secolo la tendenza cambia e Alessandro diventa la personificazione del principe che deve tenere un comportamento Puro e Coraggioso...ed ecco che nascono in Europa libri come questo attribuito allo spagnolo Gonzalo De Berceo... e adesso noi lo consulteremo... e troveremo una soluzione all'arcano..Alessandro e il calendario il calendario e Alessandro....e non importa se ci vorrà tutta la notte!!!
Sara: Siiii!!! Che serata magnifica!!!

Luca :(Sbadiglia) huau... già che gran serata....sono ancora tutto elettrizzato!!

Musica di accompagnamento, i 3 consultano il libro sedendosi sul balcone,si rialzano uno alla volta e si affacciano al balcone quando termina la musica:

Eloise: Ci siamo!!! Abbiamo forse trovato la soluzione al mistero del Donjon!!!!...E anche il nesso tra Alexander e il calendario...ne sono certa!!!!

Sara: E' tutto chiaro ....vero Luca? Luca? ( Luca è sdraiato a sul balcone che russa)
Dorme! Non ci posso credere!!! dorme!!! Ma quante ore saranno passate?

Eloise: Allora,ascolta me vediamo se può funzionare... e vediamo di darci del tu:Jacques di Quart prende ispirazione dal libro di Alixandre,il testo spagnolo....è un testo cavalleresco,pieno di eventi leggendari e anche romanzati,ma molto in auge all'epoca di Jacques! E Maria di Bramante,moglie del Duca Amedeé V di Savoia chissà come deve avere avuto questa copia a corte...

Sara: Già...e chissà come quel tizio misterioso è entrato in possesso di questo manoscritto...MAH!Comunque l'episodio che ci interessa è quello in cui Alessandro ha conquistato in soli 12 anni quasi tutto il mondo antico,e giunto sino in India decide di consultare l'oracolo...quindi chiede una previsione per il suo prossimo futuro...

Eloise:...E l'unicità di questa rappresentazione presente nel donjon è straordinaria: Alessandro consulta l'oracolo in armatura e a cavallo...mentre invece la tradizione lo vorrebbe puro,senza ferro e ne bronzo...

Sara: Forse Jacques III voleva sottolineare che un cavaliere deve essere sempre puro,soprattutto come qualità interiore...e quindi può presentarsi all'oracolo in armatura...

Eloise: Questo rimane un mistero...ma andiamo avanti...sul testo è scritto che Alessandro ritornato in Babilonia fa montare una tenda e la fa decorare dal pittore di corte... e tra i dipinti vi sono anche il ciclo dei mesi!!!E la descrizione di gennaio,febbraio,marzo ecc...è scritta in rima dall'autore spagnolo ....ed è simile al calendario nel Donjon!!! Questa è la prova che abbiamo in mano la fonte,l'ispirazione di Jacques di Quart...per la quale ha fatto queste rappresentazioni!

Sara: Ferma...ferma.. le rime usate nel Libro di Alixandre sono spassosissime....mi piacerebbe tanto recitarle a voce alta....come il cantastorie...lo proviamo a fare ???

Si alza Luca improvvisamente "Sì ma comincio IO!!!!
stava don gennaio da due parti assaggiando
circondato da carni salate e ceppi di vigna portando;
aveva grasse galline e le stava arrostendo
e salsicce dalla pertica stava tirando
Sara:
stava don febbraio le sue mani scaldando
ora c'era il sole -ora stava nevicando
estate dall'inverno si stava separando
perche' era il piu' corto si stava lamentando
Eloise:
marzo aveva gran fretta ! le sue vigne da lavorar
fretta con i potatori e fretta di zappar
in calore uccelli e bestie faceva andar
e i giorni con le notti faceva eguagliar
Rientra il cantastorie :
aprile faceva uscire i combattenti per guerreggiar
perche' vi erano torri grandi da falciar
per trarre il vino le vigne faceva piantar
crescere messi ed erbe, e i giorni allungar
Luca:
sedeva il mese di maggio coronato da fiori
abbellendo i campi di diversi colori
musicando i canti di maggio e cantando di amori
spigolando le messi che seminano gli aratori

Sara:
maturava don giugno le messi e i prati
teneva intorno a se' molti cereali tagliati
di ciliege mature i ciliegi erano caricati
e i giorni al maggior sesto si erano allungati
Eloise:
sedeva il mese di luglio assoldando falciatori
sul loro viso velocemente scorrevano i sudori
le mosche inseguivano delle bestie gli odori
e del vino in amaro trasformava i sapori
Cantastorie:
don agosto trebbiava le messi nell'aia
sventolava il raccolto il frumento mandava in aria
andava dall'uva verde facendo uva vera
e intanto l'autunno compariva verso sera
Luca:
settembre pali portava, e noci scuoteva
vimini potava e botti stringeva
le vigne con falci potatrici vendemmiava
e gli uccelli arrivare ai fichi...non lasciava!!
Sara:
stava don ottobre i suoi bisogni facendo
e i vini,che gia' fermentavano provando
andava con insistenza le sue cose cercando
e andava a seminare visto l'inverno arrivando
Eloise:
novembre le ghiande per i porci scuoteva
da delle assi saliva e da un rovere cadeva
cominciano a lume di candela gli studenti a vegliare
perche' lunghe sono le notti, e i giorni piu' veloci a oscurare
Cantastorie:
i porci dicembre per l'indomani ammazzava
per placare la fame fegato per colazione mangiava
sempre al mattino c'era nebbia scura
perche' la nebbia in questo tempo tutti i giorni e' cosa sicura
( Il cantastorie esce di scena)

Eloise : Ma si può sapere chi è quello? Mi sono improvvisamente ricordata che lo spettacolo è stato spostato a domani sera...!!

Sara: Ma...ha riportato via il manoscritto!!!Ma chi diavolo era???




Luca: Forse si tratta di una proiezione delle nostre menti e ci ha dato la possibilità di trovare una soluzione ad un mistero apparente ma che in realtà è sotto i nostri occhi: Jacques ha voluto rappresentare un cavaliere puro d'animo,che chiede del suo futuro all'oracolo...accostando il calendario semplicemente perchè i mesi a venire sono il nostro prossimo futuro. E magari vuol significare che la risposta dell'oracolo la conosciamo già ed è presente dentro i nostri cuori...così come sappiamo che lo scorrere dei mesi ci porterà a fare delle azioni e dei gesti che possiamo già rappresentare con assoluta certezza...( guarda l'orologio,sbadiglia e si gratta la testa,mentre Eloise e Sara lo guardano a bocca aperta) Beh...che avete da guardare? Andiamo a mangiare qualcosa mi è venuta fame!!!

FINE
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA49195
  • Tecnica:IL MISTERO DEL DONJON (di Aldo Marrari) Sara
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Aldo Marrari) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA49195
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2010
  • Archiviata il:martedì 22 febbraio 2011