LA PRIMA VOLTA CHE HO VISTO IL GRANO

2011



La prima volta che ho visto il grano

Era nella luce del tuo bellissimo sorriso

Potevo vedere il pane delle tue labbra

E la sinuosa danza dei tuoi capelli



C’era l’energia della terra nelle tue movenze

L’eleganza delle spighe nel tuoi abiti

L’abbondanza tra le tue mani capaci

Nelle stagioni della mietitura



La prima volta che ho visto il grano

Ho desiderato baciarti e stringerti a me

Sentire l’impeto del tuo desiderio su di me

Nel fertile suolo della tua femminile figura



E il mio spirito riarso e assetato di vita

Come un vento, ha percorso il tuo corpo

Le torri d’avorio delle tue splendide gambe

I frutti del seno più dolci del miele



La prima volta che visto il grano

La terra mi ha insegnato una lezione

La coreografia della generosità

E che l’amore più forte, è nel dare…



E ho pianto per la prima volta di gioia

Ho condiviso il tuo respiro col mio

Le nostre radici hanno stretto un abbraccio

E ci siamo innamorati per sempre



La prima volta che ho visto il grano

Si quella prima volta che ho visto il grano

Due ragazzi, due figure lontane

Sfumavano all’orizzonte mano nella mano…







Copiyright Aldo Scaglia

1 Marzo 2011

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA49879
  • Tecnica: La prima volta che ho visto il grano Era ne
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Aldo Scaglia) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA49879
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:marzo 2011
  • Archiviata il:mercoled� 09 marzo 2011