2011

• “Una scena che travalica la banale normalità del conosciuto. In quest’opera Alfredo Sodero ci descrive alcuni folletti a tavola. Si tratta di un dipinto dal sapore surreale e dalla cromia estremamente ricercata. Evocando atmosfere di solitaria contemplazione, queste narrazioni visive emergono l’osservatore in un altrove parallelo,ideale rifugio per ripiegarsi in una quieta introspezione. La scena evocata nel dipinto di Sodero ci porta in una nuova dimensione onirica in cui all’osservatore che osserva l’opera viene concesso di poter sognare, dando così libero sfogo alla sua fantasia.” – Dott. Salvatore Russo (“Art Museum Moma”, periodico Bimestrale Boè, Gennaio/febbraio 2011, p. 279)

Opera di riferimento

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Alfredo) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio