L’UNICORNO

2011

L’UNICORNO

Stavo
in mezzo a una folla.

Ed urlavo,
di essermi perso.

Ma nessuno
si degnava di me.

Poi comparve
la donna.

Dai capelli d’argento
e il sorriso dolcissimo.

E incontrai la sua bocca,
avida del mio alito.

In un lunghissimo
bacio.

E concluso
l’amplesso di labbra.

Che mi fece,
perdere i sensi.

E mi chiuse le pupille,
per sempre.

Lei domandò.

Con voce soave.

Chi fossi.

E io risposi:

“Sono un uomo,
che ha perso la strada”.

“Non è vero”:
mi disse.

“L’unicorno
ti aspetta”.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA71054
  • Tecnica:L’UNICORNO Stavo in mezzo a una folla. E
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Arcangelo Delfino) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA71054
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2011
  • Archiviata il:domenica 09 dicembre 2012