E ORA ASPETTO IL NATALE

2012

E ORA ASPETTO IL NATALE

Ho mangiato alla mensa del povero,
perché sono stato povero anch’io.

E ho baciato la mano al lebbroso,
perché anch’io sono stato lebbroso.

Ed ho amato mio padre,
per avermi insegnato
a esser santo tra i santi.

E mia madre,
perché suo fu quel volto,
che per primo mi diede un sorriso.

E mio figlio,
per avermi ascoltato col cuore
e parlato con la voce di Dio.

E ora aspetto il Natale
e tu aspetti
che ti chieda un regalo.

Ma il regalo sei tu,
che ti appaghi del mio.

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA71493
  • Tecnica:E ORA ASPETTO IL NATALE Ho mangiato alla mensa
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Arcangelo Delfino) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA71493
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:dicembre 2012
  • Archiviata il:venerd� 21 dicembre 2012