SU QUEL SUO DAVANZALE

2013

SU QUEL SUO DAVANZALE


Si affacciò.

Su quel mare,
che gli fece da madre.

E sembrava
volesse sparire.

Scomparendo
con lui.

E trattene la voce,
arrestando il respiro.

Vide ciò,
che lasciava.

E tremò.

Per un solo
secondo.

E poi pianse,
una lacrima lenta.

Caro padre.

Che svaniva
dal mondo.

Mi guardò.

E mi fece
tremare.

Per un solo
secondo.

Affidando
un sorriso.

A quell’ultima
brezza.

Ch’era scesa
per lui.

Volteggiando.

Su quel suo
davanzale.

Mentre altrove.

Una goccia di mare.

Socchiudeva
i suoi occhi.

Per sempre.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA78578
  • Tecnica:SU QUEL SUO DAVANZALE Si affacciò. Su qu
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Note : Questa poesia è dedicata a mio padre .

Il davanzale è quello di una finestra di una stanza di ospedale , dietro la quale distinguevo la sagoma di mio padre che era lì ad aspettare la mia visita ….. tutte le mattine ed i pomeriggi ….

Lui era un delfino e come tutti i delfini amava il mare, ma il suo destino è stato di morire lontano dal mare, in una stanza di ospedale di una città, che dista circa 120 km dal mare più vicino e milleduecento chilometri dal suo mare …

Ho immaginato che mio padre, che - in realtà si trovava assieme a me in una stanza di ospedale - fosse altrove con il pensiero …

Ho immaginato, che fosse intento a osservare il suo mare e che avesse la sensazione che quel mare stesse per svanire assieme a lui ….

Mio padre moriva in una stanza di ospedale ... alla mia presenza ... ma il suo cuore era altrove e la sua anima si trovava a nuotare nell’azzurra distesa del suo mare ... ancora qualche bracciata e poi l’acqua salata gli avrebbe fatto socchiudere gli occhi per sempre ..

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Arcangelo Delfino) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA78578
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:luglio 2013
  • Archiviata il:mercoled� 31 luglio 2013