L'Incoerenza Dell'uomo

2013

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA81559
  • Misure:100 cm x 35 cm
  • Stile:tecnica mista
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO

Informazioni e condizioni di vendita dell'artista

Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Cliccando su "invia la tua proposta" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio
Descrizione


Riflessioni:
L’uomo da sempre ha cercato di migliorare se stesso e la società….Nei secoli sono stati costruiti monumenti grandiosi arrivati fino a noi, una testimonianza di quanto fosse grande la volontà dell’uomo che, malgrado le difficoltà è riuscito a lasciare segni di una civiltà in continuo crescendo ed oggi cosa facciamo? Siamo ricoperti di spazzatura, di scorie radioattive, di centrali nucleari. Tutti condividiamo la responsabilità per il benessere presente e futuro, tutti siamo chiamati a portare il nostro contributo. Abbiamo dato origine all’isola dei rifiuti, perché non trovare il modo di trasformare i rifiuti in energia? Perché non sfruttare forme di energia rinnovabile? Chernobyl, Fukushima, fanno capire quanto le scelte fatte siano negative; cosa vogliamo lasciare hai nostri figli e hai figli dei nostri figli? Perché non ci adoperiamo per fare qualcosa di alternativo che veramente possa giovare al mondo intero? Si parla di progresso, ma non è progresso dare origine all’isola dei rifiuti, non è progresso costruire centrali nucleari, ma è progresso amarci di più, è progresso amare i nostri figli e i figli dei nostri figli, è progresso amare di più il nostro pianeta. Cerchiamo di tutelare il mondo che Dio ci ha donato, che non ci appartiene che non appartiene nemmeno a quei pochi che hanno il potere, ma all’umanità intera …
Aurora Manfredi



Michele de Palo:
Prendo lo spunto da Maurizio Rossi che ci parla di una ipotetica torre di Babele ....la più arcaica forma di spazialismo.....L'interesse dell'uomo, vincere la forza di gravità elevando monumenti torri e campanili nello spazio......Qui non si tratta di spazialismo ma di poesia visiva......<Lo sappiamo tutti benissimo, la pittura, la scultura, l'architettura ,secondo il concetto tradizionale è fissata da leggi precise, è frutto di sapienza, tecnica e di un complesso duro lavoro di tentativi pazienti,di prove e riprove, ma l'arte nuova può farne a meno avendo la pretesa di esprimere stati d'animo: il frutto del nuovo secolo si serve di nuovi mezzi e può a buon diritto rinnegare la tradizione >...... La metafisicità (poesia in altre parole, enigma, trasfigurazione empirica della realtà costituita )che sprigiona dall'opera di Aurora. non si riferisce solo alle forme più o meno astratte in conflitto con la figurazione ,ma dalla stessa composizione nello spirito che la informa. davvero bella,( e non lo può essere se non ha un minimo di nobiltà intrinseca) sempre sconfina verso l'aldilà. Esoterica ? Chissà !? La metafisica è fatta spesso più di semplicità, chiarezza, sonorità e palpito che di ricerca e di aridità........Qualsiasi forma di attività dell'uomo in quanto riprova o esaltazione del suo talento inventivo e della sua capacità espressiva nel campo estetico. Secondo me questa è Aurora Manfredi in questo dipinto !

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a A. Manfredi) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA81559
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2013
  • Archiviata il:mercoledì 20 novembre 2013