“Gli Irrazionali” storia di un gruppo controcorrente.

Oggi, domenica 19 marzo, alle ore 18, sarà inaugurata nella sala dell’Università Popolare del teatro Solvay a Rosignano, la mostra di pittura, a cura del Centro culturale Solvay - Università Popolare, Gli Irrazionali, gruppo artistico nato negli anni Settanta, del quale fecero parte come componenti fondatori Paolo Bottai, pittore e fotografo, Gino Donati, pittore e scultore, Mauro Gani, pittore e ceramista, Guido Guideri, pittore e critico d'arte, Ellenio Mischi, pittore e ricercatore di forme polimateriche, Enrico Mori, pittore e performer, Franco Paoli, pittore e scultore. La mostra rimarrà aperta fino a domenica 2 aprile.


Scrive l'artistica e critico d'arte Umberto Falchini: "Irrazionale: in contrasto con la razionalità; irrazionalismi: atteggiamento filosofico tendente a svalutare le possibilità di ordine logico e ad esaltare i motivi di ordine istintivo. Negli anni settanta nasce il gruppo "Gli Irrazionali". I sette componenti fondatori diedero vita a un momento di ricerca di un nuovo metodo di approccio con il soggetto in diretta dal vero».


Aggiunge Falchini: «Gli Irrazionali si mossero con un forte scandaglio istintivo avendo davanti il motivo dal vero; lo trattavano togliendo ciò che lo rendeva scontato, immettendovi una carica di analisi estremamente lucida, facendo propri i segni distintivi di ciò che il vero volentieri nasconde, volendoli rivelare, ma solo ad un valente occhio indagatore.


Questi pittori fecero propria quella forma scelta in natura, singola o dentro un vario insieme, rischiando tutto per ciò che la pittura in quel tempo breve di realizzazione poteva definire. Dal 1970 al 1972 questo gruppo lavorerà con slancio inventivo, pur considerando i contatti culturali che avvenivano tramite mostre o altre occasioni che certamente erano materia di riflessione. Ma questo loro riflettere mai è stato un cedere ad altre influenze, e questa loro determinazione li ha salvati dal cadere in manierismi».

di Redattore
2017

  • Pubblicazione:Il Tirreno
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Paolo Bottai) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio