L'ULTIMO ORACOLO

TECNICA MISTA SU CARTONE DI RIUSO, CARTONE DI RIUSO, 2011

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA76126
  • Misure:70 cm x 70 cm x 4 cm
  • Tecnica:TECNICA MISTA SU CARTONE DI RIUSO
  • Stile:FIGURATIVO
  • Supporto:CARTONE DI RIUSO
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Su un supporto fatto in cartone di riuso, l’artista, sfrutta uno spazio centrale quadrato definito in modo casuale dalle cinghie di avvolgimento di uno scatolone. Al centro del quadrato si colloca l’elemento principale della composizione : un bambino appena nato tenuto in braccio da mani adulte.
Le mani emergono dal fondo scuro e appartengono ad una figura che rimane in penombra rispetto al resto della composizione e alla figura del bambino. La luce infatti divide sostanzialmente in due parti la composizione, descrivendo le figure e le altre componenti in relazione alla loro importanza.
Al fondo scuro, che lascia intravedere parte della figura adulta, si contrappone gradualmente la luce che descrive anatomicamente il corpo del neonato. I colori più scuri sono realizzati interamente con penna a inchiostro nero, mediante una graduale intensificazione del colore ottenuta dal ripetuto incrociarsi dei tratti, che formano stretti reticolati. Il passaggio dai colori scuri a quelli più chiari sono definiti sia dalla graduale riduzione dei reticolati a penna, sia dall’utilizzo di matita, pastelli colorati dal grigio al bianco e pennarello che descrivono le rotondità anatomiche della figura mediante giochi di luci e ombre.
L’opera intitolata L’ultimo oracolo, parte da un tema che affonda le sue radici nella mitologia classica e lo interpreta alla luce dei fatti che oggi caratterizzano il nostro mondo e la società in cui viviamo. L’oracolo infatti non era soltanto il responso della divinità, ma si configurava anche in un luogo e nella consistenza fisica di un individuo e specificatamente della sibilla. In una società come quella in cui oggi ci troviamo a vivere, afflitta da problemi di natura economica, culturale e sociale, ognuno di noi ogni giorno sente il bisogno di un responso e della nascita di una nuova era. Nella figura del neonato al centro si concretizza quindi quella dell’oracolo del nostro tempo, l’ultimo, a cui noi inconsciamente guardiamo e da cui riponendo le nostre speranze pretendiamo un responso. L’oracolo bambino quindi simboleggia nella sua natura umana e nella sua fisicità, la nascita di una nuova era, il responso che tutti aspettiamo e l’individuo in cui riporre le nostre speranze.
Nelle mani che lo sostengono e nella figura adulta in penombra è rappresentata invece la nostra umanità a cui è necessaria una nuova luce, come quella di colore giallo, artificiale e quasi teatrale, che pervade la parte alta del cartone e illumina tutta la composizione.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a G.C. PINTO') Commento pubblico o privato


  • Codice:GA76126
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2011
  • Archiviata il:luned� 22 aprile 2013