Pubblicato il terzo numero della nuova serie della storica rivista CRITICA D'ARTE

DIC 18

Quando? Terminato giovedì 01 luglio 2021

Dove? Via San Micheletto 3, Lucca, (LU)

,

Esce in questi giorni il terzo numero della nuova serie di «Critica d’Arte», una delle riviste di storia dell’arte più longeve d’Italia, creata nel 1935 da Carlo Ludovico Ragghianti con Ranuccio Bianchi Bandinelli. La rivista è stata acquisita dalla Fondazione Ragghianti, che la pubblica in coedizione con l’Editoriale Le Lettere. Fedele alla linea indicata da Ragghianti, la rivista accoglie contributi di storia dell’arte dalla preistoria fino al contemporaneo, di storia della critica d’arte, architettura, design, museologia e restauro, in due formati: per la sezione “Saggi” testi lunghi e di ampio respiro; per la sezione “Note” articoli brevi per puntuali precisazioni o messe a fuoco di tipo filologico. La rivista inoltre accoglie, nella sezione “Osservatorio”, interventi su temi di politica e attualità culturale, universitaria, tutela del patrimonio etc., mentre la sezione “Biblioteca” è dedicata a recensioni di libri e cataloghi. In questo terzo numero si consolida la programmatica apertura disciplinare, che va dall’arte altomedievale a quella iper-contemporanea. Di grande interesse, fra gli altri, il saggio di Niccolò D’Agati, che ha scoperto, sulla base di una ricerca condotta anche su fonti iconografiche d’epoca, che due celeberrimi dipinti futuristi di Carlo Carrà, Simultaneità e Ritmi d’oggetti, furono prima eseguiti e poi rielaborati successivamente, in accordo con il progredire della ricerca dell’artista, il che porta a novità significative nella conoscenza e nella datazione di questi due capolavori. Si segnala anche, nella sezione “Osservatorio”, l’interessante e utile rassegna degli studi su Leonardo usciti nel 2019 (anno del cinquecentesimo anniversario della sua morte), stilata con competenza e acume da Edoardo Villata. Di importanza notevole è anche, nella sezione delle “Note”, il contributo di Gigetta Dalli Regoli, che prende in esame un episodio trascurato dalla critica, cioè la presenza a Pisa di Botticelli nel 1474, quando fu invitato dall’Opera del Duomo per realizzare alcuni affreschi (poi non eseguiti) nel Camposanto. Rilevanti, infine, i contributi di Antonino Caleca su “Quarantena e patrimonio culturale” e l’intervento di Paolo Bolpagni sull’attualità della figura di Carlo Ludovico Ragghianti. La rivista esce con due numeri doppi all’anno. Per acquisti e abbonamenti: Editoriale Le Lettere - tel. 055 645103, www.lelettere.it.

  • Pubblicata venerdì 18 dicembre 2020

  • Da Red

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Red) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatavenerdì 18 dicembre 2020