il fiume delle scelte

Stavo aspettando
sulla riva opposta alla tua
stavo lì e ti guardavo riflessa
nella corrente del fiume
che ci separava
tu guardavi me ed aspettavi.

Il fiume in mezzo scorreva
al suo solito passo
rideva di noi
e di tutti gli altri che ha visto
di tutti quelli
che non hanno creduto
che non si sono bagnati
ed hanno lasciato lo sguardo sulla corrente

Alla fine non ressi e me ne andai
ma prima di allontanarmi
mi girai e vidi che piangevi
neanche il fiume rideva più
ed io diedi calci ad ogni pietra
che trovai sul mio cammino

Alla fine del giorno
ero così vuoto
che il vento mi sbatté
in ogni angolo della città
come un aquilone smarrito

L'alba seguente mi sorprese
sulla riva del giorno prima
ma tu non c'eri più
ed il fiume rideva a crepapelle
ed io piangevo
guardando le tue impronte
che seguivano l'orizzonte.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA38300
  • Tecnica:Stavo aspettando sulla riva opposta alla tua sta
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

(da "Pensieri a banda larga")
segnalata ed inserita nella raccolta:
"SCRIVERE PER LA MUSICA"
PREMIO NAZIONALE DI POESIA
"CITTA DI CASTORANO"
III EDIZIONE 2007

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Dimitry Rufolo) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA38300
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:luned� 23 agosto 2010