Le opere di Dumas nel film "Sensazioni"

Gabriella Dumas con i suoi quadri nel film di De Laurentis

FEB 03

Quando? Terminato sabato 03 febbraio 2018

Dove? piazza Repubblica 15, Porto Viro, (Rovigo)

,

Il regista Ferdinando De Laurentis con la sua troupe del TPO si sono recati a Porto Viro sabato 3 febbraio per raccontare alcune opere della pittrice Gabriella Dumas. Due gli scopi: girare una scena del film "Sensazioni" tratto dall'omonimo testo di Sergio Gnudi e realizzare un 'intervista per concludere la puntata zero del rotocalco televisivo di attualità giovanile "Parliamone" , che verrà trasmesso su alcune reti del Nord Italia.
Il set di ripresa si è svolto nella sede degli Artisti del Delta, dove è stata allestita una mostra per l'occasione. Nel film "Sensazioni", la pittrice incontra i due protagonisti amanti dell'arte e racconta loro le sue emozioni e sensazioni che l'hanno spinta a realizzare queste opere; mentre nella trasmissione televisiva Gabriella Dumas traccia il suo pensiero artistico in un servizio di pochi minuti che La presenta. "'I suoi quadri mi colpiscono perché non fanno fare chiacchiere a vuoto - ha detto il regista De Laurentis - e ho scelto lei e le sue opere per questo film per le 'sensazioni' non banali e le riflessioni che hanno suscitato ai nostri giovani allievi. Il suo incontro con i ragazzi, in veste di personaggi del nostro nuovo lungometraggio , è stato in stile felliniano , tanto che poi è accaduta una cosa singolare. Gabriella ci ha prestato un cavalletto degli anni '70 con cui ci siamo inventati una scena dove, in un set successivo, una ragazza non udente dipinge, davanti a un piccolo specchio d'acqua, un quadro invisibile".
"E ' sempre interessante quando due forme d'arte si incontrano - ha detto Gabriella Dumas - il regista Ferdinando De Laurentis mi ha fatto entrare per qualche ora nel suo mondo del cinema ed è stato bello ed emozionante spiegare le sensazioni che mi hanno portato a dipingere alcuni dei miei quadri a persone che hanno la sensibilità di capirle profondamente. Ho sentito una comunione tra i 'suoi ragazzi', l'intreccio del film e alcuni dei miei quadri che ha fatto in modo che si creasse un'atmosfera quasi magica".

  • Pubblicata venerdì 16 febbraio 2018

  • Da Gabriella Dumas Burgato

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Gabriella Dumas Burgato) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatavenerdì 16 febbraio 2018