COMMENTO DEL PROF. ALDO MARIA PERO

VII GRAN PREMIO CITTĀ DI SAVONA - IL RITRATTO

Elena Fantini Egon Schiele pastello morbido su cartoncino 30x21 2009

Elena Fantini, dedita all'incisione e alla pittura, nella scelta di riproporre il ritratto dell'austriaco Egon Schiele ricavandola da una foto d'epoca, si e' proposta un'operazione veramente difficile. Schiele, vissuto nella Vienna di Siegmund Freud, di Arnold Shoenberge del poeta Georg Trakl, derivo' dagli illustri contemporanei il senso di una realta' non monolitica, nella quale alle apparenze si contrapponevano ascosi mondi del pensiero e dello spirito. Il pittore viennese era inoltre convinto dell'importanza della gestualita', come si vede nel ritratto della Fantini, che aggiunge con sensibilita' un tratteggio ed una delicatezza di resa che riscatta l'originale, assai simile ad una maschera mortuaria, in termini di profonda pensosita'.

di Prof. Aldo Maria Pero
Critico d'Arte
2014

Opera di riferimento

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Elena Fantini) Commento pubblico o privato