ENRICO PACE E PAVEL KOLESNIKOV AL CASALMAGGIORE INTERNATIONAL MUSIC FESTIVAL

Enrico Pace e Pavel Kolesnikov al fianco di giovani stelle della musica classica provenienti da tutto il mondo

LUG 07

Quando? Terminato domenica 27 luglio 2014

Dove? Museo Diotti - Vai Formis, 17 , Casalmaggiore, (CR)
GPS: 44.9883089, 10.4196194

44.9883089, 10.4196194

(Casalmaggiore, Cremona, 3 luglio 2014) – Giunto alla sua XVIII° edizione, il “Casalmaggiore International Music Festival”, che prenderà il via lunedì 7 luglio, porterà nelle terre del Po 120 giovani musicisti emergenti provenienti da 20 Paesi e stelle della musica classica come il pianista Enrico Pace e il pianista russo Pavel Kolesnikov, che si rivelò al grande pubblico anni fa proprio frequentando l’intenso programma di training abbinato al Festival di Casalmaggiore.

I giovani artisti protagonisti del Festival che arriveranno da ogni parte del mondo, dall’Islanda alla Germania, dal Canada fino all’Australia seguiranno infatti a Casalmaggiore, un percorso di perfezionamento unico in Europa perché focalizzato sull’affinamento delle capacità di esecuzione “dal vivo”, messe alla prova con un’esibizione al giorno nelle location più suggestive delle terre del Po: Cremona, Mantova e Parma.

Un’antologia di brani celebri, quella proposta nel festival: Vivaldi, Debussy, Chopin, Haendel, Mozart, Beethoven, Mendelssohn, Schumann, Brahms, ma anche Sarasate, Prokofiev e Skrjabin. Una varietà aperta a contributi diversi che preannuncia l’anima stessa del Festival: un incrocio di stili e di generi per offrire al pubblico uno sguardo trasversale sulla musica classica.

Molte le novità dell’edizione 2014: l’introduzione del genere cameristico e l’arrivo della vocalità contemporanea con la soprano Sarah Kirsch.

“Mai come in questa edizione – afferma Angelo Porzani, Presidente dell’associazione Amici del Casalmaggiore International Music Festival – abbiamo puntato a formazioni da camera più complesse e spettacolari, dai quartetti agli ottetti, fino alle orchestre d’archi con l’obiettivo preciso di contagiare anche un pubblico meno esperto. Va in questa direzione la possibilità di vedere in questa edizione i concerti in streaming”.

Debuttano così per la prima volta sabato 19 luglio alle ore 21 nella splendida cornice dell’Auditorium Giovanni Arvedi di Cremona, l’Artrich e il Borealis Quartet che daranno vita al suggestivo ottetto per archi nelle realizzazioni di Felix Mendelsshon. Il concerto è in collaborazione con il Cremona Summer Festival.

Ma il calendario degli appuntamenti è lungo e articolato.

Si inizia lunedì 7 luglio a Casalmaggiore-Cremona alle 21.15 con l’Opening Concert, che vedrà in scena la soprano Sarah Kirsh e la pianista Madeline Hildebrand - entrambe recenti vincitrici del premio Eckhardt-Gramattè in Canada – che affronteranno il repertorio delle melodie per voce e pianoforte del giovane Debussy.

Mercoledì 9 luglio alle ore 21.15, sarà la volta di Parma che accoglierà Haendel, Bach, Mozart e Beethoven mentre le vocalità di Sarah Kirsch nelle stesse ore animeranno la serata nell’aula magna di Santa Chiara a Casalmaggiore. Martedì 15 luglio alle ore 21.15 le note di Chopin e Brahms invaderanno la suggestiva cornice di Sabbioneta, città patrimonio dell’Unesco.

L’iter nel territorio attraverso la musica continua fino al 26 luglio quando il viaggio musicale nelle terre del Po giungerà nella splendida cornice di Villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce di Cremona. La residenza nota soprattutto per essere stata la dimora di Cecilia Gallerani, la “Dama con l’ermellino” di Leonardo da Vinci sarà la scenografia per esibizione dei Giovani del Cremona Summer Festival cui seguirà il concerto per violoncello e pianoforte di Sung-Won Yang e di Enrico Pace, uno dei più grandi virtuosi contemporanei.

Al concerto, che celebra i 130 anni delle relazioni diplomatiche tra Italia e Corea del Sud, sarà presente l’ambasciatore coreano che, nell’occasione, visiterà anche la città di Cremona incontrando rappresentanti istituzionali e del mondo imprenditoriale.

"L'agenda del festival è il risultato di proficue collaborazioni con varie realtà istituzionali - spiega il fondatore della rassegna Massimo Araldi - una dimostrazione chiara e precisa che ‘il fare networking’ è la strategia vincente per la valorizzazione della cultura e di un territorio. La presenza dell’ambasciatore coreano al concerto ed in particolare il suo incontro con l’imprenditoria di Cremona di cui il Festival si è reso promotore, dimostra inoltre come la cultura possa diventare grande occasione di internazionalizzazione anche nelle relazioni economiche”.

Accanto alle numerose novità del Festival, graditi ritorni. Animeranno ancora una volta le serate estive i virtuosi Ingmar Lazar (in arrivo dall’International Piano Academy Lake of Como), Georgy Tchaidze e Pavel Kolesnikov. Quest’ultimo si esibirà a Casalmaggiore il 25 luglio, dopo la presenza alla rassegna bolognese “Pianofortissimo”. I virtuosi del pianoforte proporranno in questa edizione, in diverse date e in varie sedi, alcune delle opere pianistiche più complesse di Alexander Skrjabin di cui ricorrerà, il prossimo anno, l'anniversario dalla morte.

Domenica 27 luglio sul sagrato del Duomo di Casalmaggiore -Cremona, il Concerto di Gala.

La presenza di artisti blasonati rende la rassegna sempre più cosmopolita e conferma l’evento di Casalmaggiore come momento di grande spessore nel panorama musicale italiano oltre che fucina di talenti riconosciuta anche oltreconfine. Un obiettivo raggiunto anche grazie alle collaborazioni istituzionali di carattere internazionale che il Festival ha siglato con Accademie e Festival: l’International Music Academies, Chestnut Hill (USA), il JVL Summer School for Performing Arts Thornhill, (Canada), l’International Academy of Arts - Love Arts, Anversa (Belgio), l’Eckhardt-Gramatté National Music Competition, Brandon (Canada), il Ming Connection, Mainz (Germania) e il Norfolk Concerts, Norwich (Gran Bretagna).

Il Festival, che ad oggi ha saputo attrarre oltre mille musicisti, è stato ideato nel 1996 dall’Amministrazione Comunale che, dal 2010, ne ha affidato l’organizzazione all’Associazione Amici del Casalmaggiore International Music Festival.

L’evento è frutto della collaborazione tra il pubblico e privato rappresentato da significative realtà imprenditoriali del territorio: Braga Spa,Cantini Distribution Service Srl, Esse Elle Laterizi Srl, Fabbricadigitale Srl, Irmafin Srl, Padania Alimenti Srl , Punto e A Capo Srl, Stabili Srl, Casalmaggiore e Trasporti Pesanti Di Storti Tullio & C. Srl.

Il Festival ha ricevuto il patrocinato dell’ Ambasciata del Canada a Roma, del Consolato Generale degli Stati Uniti di Milano, dell’ Ambasciata della Corea del Sud a Roma e del Ministero italiano Affari Esteri.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Elisabetta Gentile) Commento pubblico o privato


  • Pubblicatavenerdì 04 luglio 2014