Rifrazione

Acrilico, Carta, 2001

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA48167
  • Codice personale:PA061
  • Misure:70 cm x 100 cm
  • Tecnica:Acrilico
  • Stile:Simbolismo
  • Supporto:Carta
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Scritto da Marco Izzolino

Se in quest'immagine non fossero dipinti i tratti ondulati, ciascun osservatore si predisporrebbe ad interpretarla come un astratto.
La presenza delle onde, però, suggerisce una idea di figuratività che stimola l'osservatore a ricercare una possibile situazione naturale nella quale un simile fenomeno di rifrazione possa avvenire.
Tra gli anni Sessanta e Sessanta un movimento pittorico definito Op Art (Optical Art), nato in America e nel Regno Unito, si incaricò di sperimentare, con l'uso di geometrie regolari ed effetti di colore, la possibilità di suggerire situazioni reali, naturali ed artificiali, senza l'uso della figurazione. Il così detto "Tunnel" di Victor Vasarely è stato il manifesto di questo movimento: un dipinto che utilizzando quadrati regolari concentrici ed una successione di colori coerente riusciva a suggerire l'idea di una profonda galleria.
Il dipinto qui presentato ricorda alcune soluzioni della Op Art senza però mostrarne la stessa regolarità geometrica.
Le onde si incaricano di suggerire un paesaggio marino, nel quale l'acqua diviene causa della rifrazione dei colori. La forma a triangolo - o meglio a trapezio - pseudo isoscele della zona ondulata suggerisce l'idea di un paesaggio visto in prospettiva, nel quale il punto di fuga si perde nel bianco del triangolo centrale.
Il triangolo bianco diviene simbolo di un'apertura esposta alla luce ed il resto del paesaggio una zona interna, forse una caverna o una grotta.
E' la rappresentazione del passaggio da una zona oscura - rappresentata dai triangoli neri - verso la luce. Il veicolo di questo passaggio è l'acqua.
L'acqua si fa anche carico, nella rappresentazione di questo simbolico passaggio, di anticipare gli effetti della luce. L'atmosfera tra le pareti di questa simbolica caverna e l'acqua si mostra densa: la luce la penetra come se attraversasse un prisma.
Sicché la luce si scompone in una miriade di sfaccettature di colore che anticipano la ricchezza e complessità di sfumature che probabilmente si incontreranno all'esterno.



Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Eva Maria Friese) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA48167
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2001
  • Archiviata il:mercoled� 02 febbraio 2011