Il catalogo del Premio Tiziano su EIKON

Federcritici

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:CDA2581
  • Artista:Federcritici
Descrizione

Il Premio Tiziano è un concorso internazionale di arte contemporanea aperto a tutti gli artisti che traducono le riflessioni in immagini che "registrano" l'intenzione di rappresentare la "realtà psicologica" che influenza il volto e il corpo (il psicosoma), la condizione esistenziale, la dinamica degli affetti e dei sentimenti e gli schemi di relazione tra gli uomini.
Lo scopo del concorso è di confrontare le opere degli artisti con l'arte della percezione codificata dagli artisti del Rinascimento, e in particolare di Tiziano che riuscì a compiere, grazie alla sua longevità creativa, il percorso di trasformazione della percezione cosciente in percezione psicologica, simbolica e archetipale.

Per gli artisti del Rinascimento l'Arte di Afrodite ha il 'potere divino' di tradurre le emozioni generate da eros (pulsione estroversa) e da thanatos (pulsione introversa), in percezione critica, razionale e intellettiva (funzione cosciente).
Ciò avviene tramite la propriocezione dei sentimenti corporei (Marte/Venere) e lo sviluppo della coscienza di relazione (Giove/Venere) capace di strutturare la percezione psicologica delle dinamiche di relazione (Vulcano/Venere) che proiettano lo sguardo dell'artista sul piano della percezione simbolica (Venere Urania) e archetipale (Venere Proserpina) dei fenomeni e degli eventi.

La propriocezione (Venere in Taurus), rappresentata dallo specchio in cui Afrodite vede riflessa la propria immagine, è il principio della nascita della sigizia Anima/Animus, fondamento della psicologia della trasformazione del vissuto interiore in consapevolezza di sè (funzione anima) e consapevolezza di relazione (funzione animus).

Mentre l' Anima ricerca l'armonia, l'equilibrio, la perfezione e la bellezza come rappresentazione, raffigurazione o astrazione delle sensazioni, delle emozioni e dei sentimenti che prevengono dal vissuto interiore, l' Animus cerca di offrire una spiegazione, un senso e una ragione attraverso un processo intuitivo che mira a scoprire il "vero volto" dell'amore, della realtà e la verità.

Il Premio Tiziano si rivolge agli artisti che manifestano il processo creativo di elaborazione indotta dall'Anima/Animus, sintesi di umori e opinioni, di sensazioni e riflessioni, di emozioni e analisi, di sentimenti e operazioni di "scomposizione, integrazione, contrasto, comparazione, distinzione, sdoppiamento, separazione, filtro, setaccio, dilatazione, rovesciamento e astrazione" delle immagini, e cioè "tecniche" che mettono in risalto l'Ombra presente in ogni manifestazione della psiche individuale e collettiva

Gi artisti che evolvono nella percezione psicologica del conflitto emotivo e relazionale (arte nigrescente), della condizione esistenziale e del disagio sociale (arte rubescente) e dell'influsso generato dall'inconscio personale e collettivo (arte albescente), realizzano la "presa di coscienza" dei fenomeni e degli eventi che trascende nella denuncia morale, nella riflessione etica e nell'analisi spesso impietosa dei comportamenti umani.

La percezione psicologica, quintessenza dell'Opera al Nero contemplata dall'Arte di Afrodite, dischiude all'esperienza dell'intelletto logico e translogico in grado di espandere la consapovolezza critica della realtà, la comprensione razionale delle verità nascoste e la conoscenza intuitivadelle immagini, così come si presentano al primo sguardo.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Associazione Federcritici) Commento pubblico o privato


  • Codice:CDA2581
  • Tipo:Illustrazione
  • Archiviata il:lunedì 29 ottobre 2012