Mostra personale di Pittura e Scultura

recensione artistica del 5 e 6 aprile 2014

APR 05

Quando? Terminato domenica 06 aprile 2014

Dove? Via Stagnone-Via Mammana, PALERMO, (Belomte Mezzagno)

,

l'evento vuole valorizzare il frutto di un percorso individuale di crescita artistica attraverso la pratica della pittura e della scultura.
Le arti visive diventano strumento di espressione della sensibilità intima dell'autore, che, attraverso forme e colori, comunica le note serene, delicate e raffinate del suo linguaggio figurativo.
Così, la copia d'Autore diviene non semplice riproduzione meccanica, ma analisi profonda di un'opera "filtrata" attraverso lo sguardo e la percezione dell'artista.
La dimensione estetica parla di un linguaggio semplice e naturale, fornendo una chiave immediata d'accesso a coloro i quali avvertono lo stesso respiro di libertà e di pace che la pittura suggerisce allo spettatore.
L'Arte è intesa come ricerca della Bellezza nella Natura, poi trasposta all'uomo, ma, essa assume anche il significato di desiderio di vicinanza a Dio e di sublimazione.
Questo spiega le numerose opere a sfondo religioso dalle quali si ricca un messaggio di Speranza accompagnato dall'azzurro dei cieli che rasserena l'anima.
Lo sguardo viene tratto dall'esplosione di colore e dalla ricchezza compositiva: dal delicato chiarore dell'alba sino al calar del sole, che si adagia dolcemente sul mare o sulle rigogliose colline, i paesaggi regalano giochi cromatici suggestivi.
Ogni singola pennellata immortala un'emozione, un profumo, un ricordo di vita dell'artista che lo lega alle sue origini... alla sua terra.
La dedizione, la cura degli intarsi testimoniano la notevole versatilità dell'artista che plasma la materia rendendo il legno "vivo" e capace di divulgare la Fede ed il Vangelo con immediatezza, avendo, quindi, una funzione sociale.
Le opere in legno sono cariche di "pathos" rivelato da ogni magistrale incisione sul legno; l'amore paziente per i particolari si traduce in ricerca di equilibrio artistico ma anche interiore.
L'evento non vuole soltanto essere una vetrina per Gioacchino Spera ed il suo essere autodidatta "a tutto tondo", ma si propone come uno stimolo per i giovani artisti o per coloro i quali intendano avvicinarsi per la prima volta alle Arti, affinché le tante bruttezze del mondo attuale siano mitigate o, addirittura, vinte dalla Bellezza insita nell'Arte e dalla sua forza unificante.

f.to Carlo Chifari

  • Pubblicata mercoledì 09 aprile 2014

  • Da Gioacchino Spera

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Gioacchino Spera) Commento pubblico o privato


  • Pubblicatamercoledì 09 aprile 2014