Chiedendo una Voce (Assoluto)

Bevo dal vento
afrodisiache essenze:
spezie orientali
che non dissetano
il mio animo nomade.
Domando al vento
di gonfiarmi le pleuri
con vivida aria
la stessa
che come un’amante
ha baciato le cime innevate
sull’altare del Tibet.
Inspiro profondo
pungente brezza marina,
mi lascio sferzare
da schiaffi di spuma
compagna perenne
di brontolosi maestrali.

Nomade

urlo ai venti incuranti

anelando
nel mio errare…

…Che la Voce mi parli!!!…

…come un rovo
tra spire di fuoco…

O mi insegni

a saper ascoltare.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA20574
  • Tecnica:Bevo dal vento afrodisiache essenze: spezie orie
  • Stile:Versi liberi
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Giovanni Mansueto) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA20574
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:venerd� 19 giugno 2009