In treno

Ascolto l'imbrunire:
musa silente
che sempre dà voce
ai miei pensieri.
Gli alberi, le case:
forme indistinte
che si muovono lentamente
all'orizzonte
ed il cielo
si prepara
a sciogliersi su di loro
in un tutto
fatto di nero.
Pulsano
tremule
le stelle
come frinire di cicale
a scandire un tempo
più grande di noi:
al di là del finestrino
sono punti luminosi
che passano veloci,
come gli ultimi pensieri
prima del sonno.
Lunga sarà questa notte:
lunga d'attesa,
interminabili ore
prima del tuo sorriso
che arriverà col sole.
luminoso,
come i tuoi occhi;
caldo,
come quel fuoco
che in me si accende.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA20580
  • Stile:Versi liberi
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Giovanni Mansueto) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA20580
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:venerdì 19 giugno 2009