Corte dei Miracoli

2009

Questa sera canto:
canto solo per me.
La mia voce
solo per le mie orecchie.
Questa sera son scappato
dalla Corte dei Miracoli,
io,
assassino dei miei pensieri,
son scappato per rubare
un borsello di silenzio.
E che nessun ricettatore
questa sera si presenti.
Quel silenzio non lo vendo:
voglio farne l’essenza
di questa sera
di totale assenza
di pensieri.
Voglio nuotare
nel vuoto della mia mente
dove anche il mio cantare
è muto,
senza chiedermi il perché
di tutti i miei perché.
Voglio veder la lama del mio coltello
grondare gocce di pensieri,
smembrati
lacerati
zittiti
ammutoliti.
Voglio tuffarmi
dentro di me,
a profondità così abissali
da raggiungere quel punto
d’astrale essenza,
pura energia,
per ritrovare la mia vera identità.
Lì,
forse,
potrò vedere finalmente il volto
di chi mi volle
a sua immagine
e somiglianza.

Giovanni Mansueto
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA23421
  • Tecnica:Questa sera canto: canto solo per me. La mia voc
  • Stile:Versi liberi
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Giovanni Mansueto) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA23421
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2009
  • Archiviata il:gioved� 17 settembre 2009