Luccica luccica

2009

Ci son fogli da scrivere ogni volta più di fretta
Ed altri ancora smarriti su chissà quale carretta
Ci son terre e tramonti che non si posson capire
Ed altri ancora del cuore che puoi soltanto intuire
Per un soffio di vita c'è sempre un braccio di mare
Ed un coltello alla gola se lo vuoi attraversare
Per tante lacrime sparse che si può galleggiare
Ci sono vite umiliate da poter annegare
Dalla riva del mare il cielo appare diverso
Ma a guardarlo dal fondo invece è sempre lo stesso
E’ dal fondo degli occhi che li han visti partire
Che riaffioran le immagini con cui vanno a morire.

Luccica lucica onda del mare
Luccica luccica non m’ingoiare
Acqua di vento del mio sfinimento
Riempi di stelle il mio firmamento

Forse all’alba la costa la potremo avvistare
Forse a sera i sicari ci faran dissetare
Le preghiere che si odono sono canti sommessi
Una danza quei tonfi quei lamenti dimessi
Il delirio di un sogno che non vorremmo sognare
L’evidenza di corpi che non potranno più amare
E nessuno ci cerca non ci hanno avvistati
Siamo un branco di pesci niente affatto pregiati
Maglie larghe ha la rete per chi deve pescare
Guizzo svelto è lo scatto per non farsi acciuffare
Per mio figlio un racconto da non potergli narrare
Per mia moglie un ricordo da non poter ricordare

Luccica luccica onda del mare
Luccica luccica non mi annegare
Acqua di vento del mio sfinimento
Spegni le stelle del mio firmamento.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA34391
  • Tecnica:Ci son fogli da scrivere ogni volta più di fretta
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Leonardo Checchia) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA34391
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:2009
  • Archiviata il:venerd� 14 maggio 2010