VUOTO

In un sogno di sterminati sensi
rivivo l'azzurro del suo abbraccio fruttuoso.
Mia madre spesso figurava la vita
in magre sorgive.
Io contavo le gocce dirimpetto ai tramonti.
Il vuoto ha l'esatto piacere
di due braccia monche.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA40555
  • Tecnica:In un sogno di sterminati sensi rivivo l'azzurro
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Luciano Nota) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA40555
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:lunedì 27 settembre 2010