Loading

2018

2018

PROGETTO MAD PUPPET
Il primo burattino pazzo, nome che deriva dall’espressione simpatica della figlia maggiore (Tu sei pazzo!), nasce quando papà Giampiero si trova tra le mani un disegno di uno strano burattino fatto su un foglio dalla figlia minore. Lo trova simpatico, ne viene ispirato, e decide di renderlo vero per farle una sorpresa: perché non provare a rendere vivo anche quel disegno? Con accanto il progetto, individuati i materiali necessari, schiarendosi le idee, Giampiero, nel 2018, si mette al lavoro per la sua piccola A. Segnando la data di nascita del progetto mad_puppet: burattini antropomorfi, dalle fattezze umanoidi, costruiti attraverso l’utilizzo, il riuso e l’assemblaggio di vari materiali di scarto. Per costruirli, utilizza rigorosamente le mani e alcuni piccoli attrezzi come cacciaviti e pinze varie, senza l’ausilio di attrezzi meccanici.

Opera di riferimento

Dotto

dotto

TORNA ALLA CRONISTORIA

LASCIA UN COMMENTO / SCRIVIMI

PRIVACY
Pubblico (mostra in questa pagina)
Privato (invia solo a Giampiero De Santis)
Sei un utente reale?
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio