dicembre 2013

67°) - 10/12/2013
Palermo - Porta Nuova, adiacente al Palazzo dei Normanni, è stata per secoliil più importante accesso a Palermo via terra. Da essa partono il Corso Vittorio Emanuele, o Cassaro, la principale arteria cittadina, e, all’esterno, la strada verso Monreale, oggi ( Corso Calatafimi )
La Porta Nuova, o riginariamente voluta nel 1583 dal vicerè Marcantonio Colonna per ricordare la vittoria di Carlo V sulle armate turche, subì la totale distruzione nel 1667, quando esplose una base di polvere da sparo. Nel 1669 l’architetto Gaspare Guercio la ricostruì integralmente e pensò di porre a coronamento dell’edificio una copertura piramidale rivestita da piastrelle policrome maiolicate con l’immagine di un’aquila ad ali spiegate.
Il prospetto rivolto verso la città ricalca gli schemi classici degli antiche archi di trionfo, mentre quello esterno presenta un’architettura originale e bizzarra dominata dalla presenza spettacolare di quattro telamoni, raffiguranti i Mori sconfitti da Carlo V
Essi sono visibili sulla parte posteriore della porta lato Corso Calatafimi.
Opera eseguita 10/12/2013. Olio su Bassorilievo formato da polvere di marmo misto con resine cm 60 x 50

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Montalto M.) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio