Isola della Femmine ( Palermo )

olio su tela, Tela, 2011

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA56024
  • Codice personale:MM0056
  • Misure:50 cm x 40 cm x 2 cm
  • Tecnica:olio su tela
  • Stile:Panorami
  • Supporto:Tela
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO

Informazioni e condizioni di vendita dell'artista

Informazioni generali: L'ARTISTA METTE IN VENDITA QUESTE SUE OPERE: Panorama di Piano Battaglia GA12156 € 500,00 Villa Dafne GA12170 € 500,00 Panorama di Baida (Palermo)GA12358 € 600,00 Via F.Crispi a Palermo ( 1800) GA12360 € 600,00 Casa di campagna GA12384 € 500,00 Sacro Volto di Gesù GA12394 €300.00 Castello Utveggio (Palermo) GA12396 € 350,00 Ponte sullo Stretto GA17334 € 1.000,00 Madonna Lourdes Bernadett GA27457 € 200,00 Porta monete prototipo GA31031 € 1.000,00 Cubo scomponibile prototipo GA33827 €1.000,00 150° - Anniversario - Unità Ita. GA36230 € 1.000,00 Cascata delle Marmore GA46661 € 700,00 Isola della Femmine (Palermo) GA56024 € 500,00 La Santissima Trinità GA80121 € 250,00 Il ritorno del tram a Palermo GA112012 € 2.000,00

Spedizioni: LA SPEDIZIONE AVVERRA' DOPO CHE L'ARTITA ABBIA RICEVUTA LA COMFERMA DI AVVENUTO PAGAMENTO PER LA SOMMA PATTUITA + LE SPESE DI SPEDIZIONE. PER CONTATTARMI POTETE CHIAMARE AL TEL. 3899222997 O INVIARE UNA email al michelemontalto41@gmail.com

Vendita: PER LA VENDITA Chi fosse interessato su qualche mia opera potrà contattarmi al cellulare 3899222997 oppure al tel. 091213398

Pagamenti: Chi fosse interessato per l'acquisto di qualche mia opera mi contatti al 3899222997 prezzi trattabili

Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Cliccando su "invia la tua proposta" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio
Descrizione

56°) - 14/08/2011 - Isola delle Femmine -
Si narra che il bellissimo isolotto denominato "Isola delle Femmine" fosse stato un tempo una prigione occupata solo ed esclusivamente da donne. Tredici fanciulle turche, essendosi macchiate di gravi colpe, furono dai loro congiunti imbarcate su una nave priva di nocchiero e lasciate alla deriva. Vagarono per giorni e giorni in balìa dei venti e delle onde finché una tempesta scaraventò l'imbarcazione su un isolotto nella baia di Carini. Qui vissero sole per sette lunghi anni fin quando i parenti, pentitisi della loro azione, le ritrovarono dopo molte ricerche. Le famiglie così riunite decisero di non fare più ritorno in patria e di stabilirsi sulla terraferma. Fondarono quindi una cittadina che in ricordo della pace fatta, chiamarono Capaci (da "CCa-paci" ovvero: qui la pace) e battezzarono l' isolotto sul quale avevano dimorato le donne "Isola delle Femmine". Una testimonianza di Plinio il Giovane in una lettera indirizzata a Traiano, considera l'isola residenza di fanciulle bellissime che si offrivano in premio al vincitore della battaglia. Altra presunta origine trova nel nome latino "Fimis" la traduzione dell'arabo "fim" che indicherebbe la bocca, il canale che separa l'isola dalla costa. Secondo altri autori il nome dell'isola deriverebbe da "Insula Fimi" in riferimento ad Eufemio, governatore bizantino della Sicilia.
CONSULTARE NEL SITO ( OPERE ARCHIVIO E SEZIONI IN EVIDENZA )

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Montalto M.) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA56024
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:agosto 2011
  • Archiviata il:mercoledì 31 agosto 2011