"In Vetrina da Me"

Le opere dello scultore Marco Papagni sono espressioni di una ricerca costante e metodica della forma e dei materiali.
L' artista fa fatto della sperimentazione materica l'asse portante di tutta la sua espressione artistica.
Nelle sue opere prendono vita curiosità' ancestrali e visioni che pare fuoriescono un magma incandescente.
Come un vulcano, infatti, Papagni strappa dalla sua immaginazione profonda , figure contorte o sezionate, quasi alla ricerca del cuore della materia
parte ,loro stesse di nuclei informi in cerca di una dimensione. Le figure dell'artista sono talvolta di taglio classico, talvolta futuristico o futuribile a seconda dell'input creativo.
Talvolta scava nei personaggi letterari, talora ricerca in se stesso immagine pescate, fatte risalire da percezioni profonde e da una fantasia davvero sorprendente.
L' Ispirazione dell'artista si lascia spesso stuzzicare dai versi del sommo poeta, nei quali ricerca figure immaginarie per dare forma, quasi ad elevarle da un infecondi mostrasse creature, in grovigli di umane sembianze che rappresentano con estrema intensità altrettanti conflitti.
Dai "bassifondi" fumosi della Divina Commedia, Papagni innalza la sua arte appropriandosi si sensazioni surreali assolutamente informali, facendosi interprete dell'universo interiore di Dante.
Le opere, siano esse sculture o tele, sono pervase dalla padronanza e del colore che le rende ogni volta diverse e reinterpretate a loro volta in innumerevoli varianti.
I temi affrontati sono la vita , tempo e tormenti comuni dell'umanità.

di Elisabetta Corbelli
Artista e Isegnante di scuola Primaria.
2015

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Marco Papagni) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio