Segnalati

“La donna con i suoi infiniti misteri diviene l’oggetto di profonda indagine da parte di Marinella Albora “Mari”. Nelle composizioni di Marinella si assiste ad una sintesi suggestiva e allo stesso affascinante tra la bellezza delle donne rappresentate e la proiezione dei sentimenti che tali donne portano in scena.
Le emozioni che l’Artista ci narra visivamente sono pervase da un’intimità tacita. Mari mostra una particolare sensibilità nel cogliere questi sentimenti e stati d’animo e tradurli in un linguaggio pittorico che porta l’osservatore ad interrogarsi sulle emozioni che l’hanno ispirata.
Un silenzio melodioso abita le sue composizioni. Un silenzio che proviene dalla bellezza dell’anima dell’Artista. Un silenzio che squarcia la razionalità “pensante” dell’Uomo comune e lo pone di fronte a realtà che vanno indagate per capirne i misteri.
Definirei la pittura di Mari una soffusa danza poetica, in cui la ritmica è data dalle pennellate. Si giunge così ad un ideale sonetto, dove alle terzine e alle quartine si sostituiscono cromatismi leggeri e una segnica dai contorni danzanti.
In questi lavori è dunque possibile rintracciare una riflessione sulla femminilità e sulle sue segrete magie, evocate da un animo romantico in grado di tracciare al meglio la complessità delle emozioni e la bellezza dei sentimenti”.

di Salvatore Russo
Critico d'Arte
2012

  • Pubblicazione:Segnalati
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Marinella Albora) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio