BABBO ARTURO (A mio suocero)

2006

In un pezzo di carta
scorre un rumore
ed io scrivo e penso.
La penna unica arma di difesa.
Scrivo: passa la malinconia.
Tra le vene della mia penna
un solo uomo
-forse-
ha capito il vero meccanismo della vita
senza un glossario.
La Vita va vissuta
amata... giocata.
Tra guerre ed amanti
verdi praterie ed immenso azzurro.
Eterni giochi con l'amore dentro un tempo infinito.
La Vita chiede tanto
E di esser dominata.
Il tempo non ha bisogno di tempo.
Quest'uomo lo sa.
E con esso ha camminato sempre di pari passo
mostrandosi amico.
Ha capito
che a volte fa bene star dalla parte dei perdenti.
Spesso Ŕ la migliore
-Ora-
nelle vene della mia penna
scorre la stima per quest'uomo
che Ŕ riuscito a costruire
la sua Esistenza
sulle fondamenta della Vita.
Ed io -da occhio straniero-
lascio l'impronta di lui
in questo vecchio foglio ingiallito.
E con affetto
che insieme a questi versi
Ŕ la sola cosa
che posso donargli
-auguro a lui-
il bene pi¨ profondo e tanta Vita!

TORRITA DI SIENA, 13 gennaio 2006 h 12:06'
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA44283
  • Tecnica:In un pezzo di carta scorre un rumore ed io scr
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

DALL'OPERA: RITRATTI DI POESIA - CASA EDITRICE KIMERIK 2006 -


Scritta perchŔ possano capire come si puo' stimare chi sta dalla parte dei perdenti

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Poeta Maryg.) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA44283
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:gennaio 2006
  • Archiviata il:mercoled´┐Ż 17 novembre 2010