SI CONCLUDE DOMENICA 20 SETTEMBRE IL IL PERCORSO ESPOSITIVO DELLA MOSTRA "MONDI SVEGLIATI DI NOTTE" ALLA GALLERIA CHIGI DI VITERBO

Si conclude Domenica 20 a Viterbo la parentesi espositiva dello scultore Fiorenzo Mascagna inaugurata il 28 agosto e che ha consentito ad un pubblico di estimatori la visione delle oltre 30 opere esposte alla galleria Chigi. La mostra intitolata “Mondi svegliati di notte” conclude così il suo percorso itinerante che ha toccato diverse città. Chiusa questa parentesi, si riapre per lo scultore viterbese lo scenario sardo che comprenderà la realizzazione per il comune di Giave (SS) della scultura monumentale ideata dall’artista per la valle dei nuraghi dal titolo “Ventaglio delle comunità). Altri appuntamenti in costa smeralda dove lo scultore viterbese è particolarmente apprezzato, scandiranno la stagione autunnale. Dai saluti del Sindaco della città di Viterbo che apprezzando la mostra ha auspicato un intervento pubblico dell’artista, si sono succeduti apprezzamenti di spessore per lo scultore che ha voluto testimoniare con questa mostra il suo attaccamento al territorio. Per Mascagna l’artista è notoriamente un nomane ed è anche fin troppo normale che per essere apprezzati nel proprio territorio si debba prima operare fuori. Quello che è certo è che la sua arte fatta di appuntamenti sulla panchina del tempo tra idea e materia mostra un lato della scultura poco noto e che riassume nella completezza di idea e artigianalità il cosmo dell’artista. Mascagna ha evidenziato attraverso la sua mostra la necessità per l’artista di tenere uniti gli ambiti che hanno reso l’arte italiana unica nel mondo. Questi ambiti sono mestiere e cultura dell’arte. Nessun pressappochismo dunque nella esposizione che si conclude Domenica ma tanta sapienza e mestiere. Sarà un arrivederci? Sicuramente si ma a data da destinarsi.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Fiorenzo Mascagna) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatasabato 19 settembre 2009