Armoniosa Poetica del Colore nell’Incanto del Reale nei dipinti del Maestro Michele de Simone

“Traspare nei dipinti del Maestro Michele de Simone un aero cromatismo, un’atmosfera chiara e trasparente che rende alle sue opere un afflato poetico.
Così, il suo racconto figurativo si colora di alta poesia che nella libera gestualità pittorica, tra tocchi e pennellate veloci, rivela un costante studio ed interesse per gli effetti di luce richiamando nella sua essenzialità pittorica l’evoluzione impressionistica tesa al versante francese.
Il Maestro Michele de Simone, con il suo caldo cromatismo tra toni patinati d’antico, con sincerità di emozioni, raggiunge risultati compositivi armonici che trasfondono un senso di ariosità e di sentito lirismo. In tal modo, le sue originali immagini ci trasportano in un sogno favoloso tradotto nell’abile immediatezza di colore e luce. In particolare, la sognante e romantica visione di Venezia tra gli azzurri e i blu intensi decanta il simbolo di una città senza tempo rivolta anche alla cultura cinematografica nel periodo d’oro del neorealismo che ha dato vita a grandi film e lustro a noti registi del secolo scorso tra i quali Federio Fellini. Michele de Simone disegna e dipinge contemporaneamente nella felice improvvisazione seguendo l’illustre tradizione degli Impressionisti dell’800, ma arricchendo la sua modalità stilistica, soprattutto nelle figure femminili, attraverso la sua autentica personalità ed il suo sentire interiore mediante un’Arte simbolico-espressionista svincolata da dettami accademici e da forme precostituite. Sta qui il fascino che emanano i dipinti del Maestro Michele de Simone: ogni soggetto rappresentato vive la simbolica trasfigurazione del reale, nel movimento visivo delle naturali pennellate che evidenziano un dinamismo dell’immagine verso formulazioni astratte nell’unità tonale, mentre il raffinato colorismo interpreta finissime sensazioni, quasi improvvise nella vibralità del colore–luce, dove la composizione formale e cromatica nella sua lievità pittorica sfugge alle percezioni visive inoltrandoci nell’incanto del reale e nell’armoniosa poetica del colore.”

di Carla d'Aquino Mineo
Critico d'Arte

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Michele De Simone) Commento pubblico o privato