Tra sogno e realta'... .Surrealismo

VOLEVO LE ALI........ La ferrarese Patrizia Testoni, in arte Patrizioni, è da tempo impegnata in una meritevole evoluzione tecnica che si accompagna al moltiplicarsi di temi e motivi nati da una fantasia ricca di suggestioni. La strada intrapresa sta dando frutti notevoli e si articola da un lato accentuando il carattere espressionista delle tele di paesaggio e dall'altro concentrando la propria attenzione su creazioni in àmbito onirico o surrealista. Si tratta insomma di un doppio versante d'impegno, il primo a carattere soprattutto tecnico, il secondo di netta impronta fantastica. "Tramonto in dicembre" è una bella prova di espressionismo descrittivo con la materia visiva perfettamente inquadrata in una rigida sintassi applicata alla suddivisione dello spazio, rigida ma talmente disinvolta da parer del tutto spontanea. È vero che la pittrice rivendica per la sua arte il dono della massima spontaneità ma è altrettanto evidente che, senza compromettere "l'innocenza" del suo sguardo, una raggiunta maturità le permette di dominare lo spazio e allo stesso tempo di imprimere alla tela una forte carica sentimentale.
[Aldo Maria Pero, Aprile 2013]

www.tv-arte.tv www.artexxisecolo.com RECENSIONE STORICO E CRITICO D'ARTE, COMITATO SCIENTIFICO ARTE MONDADORI PROF. ALDO MARIA PERO:

Di Patrizia Testoni

LA NOTTE DELLA LUNA ROSSA di Patrizioni THE NIGHT OF THE RED MOON

olio rotazione del pennello, 2012

LA NOTTE DELLA LUNA ROSSA OLIO SU TELA 35X50....LA NOTTE CHE TUTTO FERMO'.... THE NIGHT OF THE RED MOON OIL ON CANVAS 35X50... THE NIGHT THAT ALL HOLD' 2 Premio Galleristi al 18 Concorso d'Arte
PROFILO DI ALDO MARIA PERO

Molti artisti, spesso senza proclami, hanno trasformato la propria esistenza in una vera e propria milizia artistica: si pensi, per fare un solo esempio, a Vincent van Gogh, che non seppe mai distinguere esattamente il sentiero della vita da quello dell'arte e la cui massima preoccupazione nei periodi trascorsi in ospedale era la garanzia di poter continuare a dipingere. Non sono peraltro mancati molti fatui personaggi che hanno preteso di essere artisti per il solo fatto di collezionare stramberie. Ai due estremi di questo orizzonte si collocano personalità che, pur avendo molto "costruito" la propria vita pubblica, erano genî autentici come Salvador Dalí ed altri per i quali l'arte è una componente indispensabile del loro spirito e che vivono momenti di straordinaria rarefazione in virtù dell'improvviso insorgere dell'ispirazione che li trascina davanti alla tela. Come accade a Patrizia Testoni, una donna il cui spirito vibra quando si sente in sintonia con la natura, che con assidua applicazione dipinge avvertendone la forza misteriosa che sostanzia le campagne, i declivi, gli alberi, i cieli, gli uccelli raminghi, lontani fra le nubi o nella pienezza del meriggio estivo. Una pittrice che sa imprimere una sua interpretazione alla deserta presenza umana, allorché raffigura casolari ed abitazioni in atmosfere sulle quali incombono ignote presenze. Un'artista che è capace di dialogare con la luna annullando gli spazi siderei per catturare l'astro notturno o per conferirgli un rosso e minaccioso aspetto, come se gli echi della terra vi si rifugiassero ed il sangue di mille ingiustizie colorasse gli orizzonti notturni. Non è più la luna di «Saffo divina dai crini di viola» cantata da Alceo o la pallida luna, testimone delle sventure umane, rimirata insieme alle «vaghe stelle dell'Orsa» dal giovane Leopardi nei cieli di Recanati. È una luna greve, carica di simboli, immagine di tutti i tremori dell'esistere.
La rossa luna di Patrizia Testoni è soprattutto la conferma che il suo modo di dipingere erratico, istintivo e per questa ragione prezioso, sta accentuando il processo di progressiva personalizzazione da un semplice approdo di carattere impressionistico ad una sempre più significativa meditazione, che indirizza le risorse dell'artista verso mete di carattere espressionistico non prive di interessanti evasioni tra il metafisico e il surrealistico. Mi pare addirittura di poter affermare che dall'inizio di quest'anno, da La casa di Rosa in poi, l'insieme dei fattori che rendono possibile l'opera d'arte –invenzione, tecnica e stile- siano in Patrizia notevolmente maturati, tanto da far prevedere nel prossimo futuro altri significativi e maggiori frutti.









2 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

SOGNO CARNEVALESCO

pennarello su carta pannello di gesso, 2015

SOGNO CARNEVALESCO pennarello su carta 400g pannello di gesso 40x30

4 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

PICCOLA MIRA : ocra e grigio di payne

olio rotazione del pennello, tela, 2012

LA PICCOLA MIRA : ocra e grigio di payne olio su tela 40x50 CON TE GUARDAVO L'ALBA E ASPETTAVO IL TRAMONTO...

6 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

VIVERE FELICI

tecniche miste su tela, 2015

Patrizia Testoni
"Vivere felici" tecnica mista su tela 70x60 2015

Patrizia Testoni e' nata a Vigarano Mainarda, in provincia di Ferrara, dove risiede. Donna sensibile ed intelligente non e' affatto penalizzata dalla dimensione provinciale in cui vive perche' la sua inesausta volonta' di aggiornamento trova in Ferrara, Bologna e spesso anche in Roma i luoghi ideali per conoscere e meditare sull'arte. La sua produzione negli ultimi cinque anni ne e' la prova migliore, capace di documentare in maniera esauriente una straordinaria evoluzione di pensiero, di forme e di stile esecutivo. Si va da un naturalismo estatico ad un intenso post-impressionismo , ad un limpido espressionismo sino ad incursioni sempre piu' convinte e convincenti nell'onirico e nel surreale. Poiche' il suo modo di rapportarsi ai grandi maestri e soprattutto ai propri lavori e' insieme logico ed emozionale, le sue tele sono sempre di grande intensita' perche' documentano i risultati di una ricerca e piu' ancora gli scandagli condotti intus sui, come prova questo splendido "Vivere felici". Aldo Maria Pero Pubblicato : Donne nell'arte recensito sul mensile Arte Mondadori
… “Nel mondo contemporaneo cade la distinzione tra natura e artificio, tutto diventa costruibile ,dunque artificiale. La verità non viene mai a galla nuda, bensì sotto forma di simboli e immagini. L’artista è portato a riflettere su se stesso, a verificare le proprie facoltà e procedimenti. Si rende conto dell’impraticabilità delle vie che avevano già condotto l’arte a stabilire una relazione con l’universo naturale, e della conseguente necessità di sottoporre a una verifica critica i propri strumenti, interrogandosi sulla natura stessa dell’arte. E le donne di oggi, ognuna con la propria personalità, sono una testimonianza concreta di un nuovo concetto di arte”…

8 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

IO, ARLECCHINO....

tecniche miste su tela, 2014

IO, ARLECCHINO....tecniche miste su tela

10 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

CMB

tecniche miste su tela

CMB..... tecniche miste su tela 50x40 Vorrei lasciar libera l'immaginazione.....

12 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

Piccola stella

tecniche miste su tela, 2014

Piccola stella tecniche miste su tela 50x40

14 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

Tacito Accordo

tecniche miste su tela, 2016

Tacito Accordo tecniche miste su tela 50x40

16 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

In attesa di Arlecchino....

tecniche miste su tela

In attesa di Arlecchino....tecniche miste su tela 70x80

18 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

RISVEGLIO

Tecniche miste su cartoncino telato , cartoncino telato, 2014

RISVEGLIO tecniche miste su cartoncino telatp 40x30

20 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

IL sogno di Arlecchino.......

tecniche miste su tela

IL sogno di Arlecchino.....tecniche miste su tela 60X70 Ho dipinto il mio sogno

22 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

VORREI FOSSE UNA LUNGA ESTATE CALDA.....

tecniche miste su tela

37/39
"Vorrei fosse una lunga estate calda ..." Patrizia Testoni tecnica mista su tela 70x100 2015 La ferrarese Patrizia Testoni ha al Suo Attivo Una lunga ma non intensa attivita 'artistica snodatasi con ammirevole Coerenza da un naturalismo Sviluppato in termini espressionistici Che tradivano Un particolare predilezione Nei Confronti di Vincent van Gogh a forme surreali di vigorosa impronta Personale, Spesso caratterizzate da Una Sorridente ironia o da trasparenti Metafore Venire nel Caso di questo "Vorrei fosse Una tenuta lunga calda ...". Si Tratta della replica piu 'matura di Una tela dall'analogo soggetto. Nella fattispecie e 'Notevole l'armonia cromatica delle terre impiegate, Che delineano un vasto tratto di mare utilizzando le Sfumature di un assolo colore, Comprese le acque. L'Effetto monocromatico, cui contrasta il solista biancore della luna incombente, e 'magnifico; e bello e 'Anche il sogno romantico, Che qui SEMBRA realizzarsi, di Raggiungere la luna, eterna testimone del dolore Umano. TESTO: STORICO E CRITICO D'ARTE ALDO MARIA PERO VORREI FOSSE UNA LUNGA ESTATE CALDA....tecniche miste su tela 100x70 NIENTE OMBRE DISEGNATE...ODIO LE DATE MA QUESTO QUADRO E' UNO DEGLI ULTIMI CHE HO FATTO

24 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

VERITA' CELATE

tecniche miste su tela

Verita' Celate tecniche miste 40x30
Antologica di PATRIZIA TESTONI a Santo Stefano al Mare

Crediamo che Patrizia Testoni abbia messo al suo attivo un interessante primato, quello di una personale in due tempi avvenuta nella stessa sede, la Torre Saracena di Santo Stefano al Mare (IM). Infatti ha dapprima esposto con la modellatrice genovese Ada un nucleo di opere scelto per esaltare il confronto o, come oggi si usa dire, il dialogo fra le belle dame create dalla sua compagna d’esposizione e subito dopo un secondo nucleo di tele largamente rappresentativo del suo lavoro.
Nel complesso si può a buon diritto parlare di un’antologica che, pur non partendo dagli esordi della sua attività, ne illustra i momenti fondamentali sino ad esporre le ultime realizzazioni. L’antologica parla di una pittrice spontanea, che ha toccato varie declinazioni dell’arte contemporanea sempre improntando ogni tappa col sigillo di una personalità forte e insieme umbratile, un ossimoro giustificato dal fatto che mentre Patrizia Testoni procede con decisione sulla sua strada, d’altro canto in questa lunga confessione mostra le pieghe di un carattere dominato dal sentimento, che la tiene lontana da qualsiasi forma di speculazione estetica o commerciale. Mutatis mutandis si può per lei ricordare il motto di Monet: «Io sono nei miei quadri ed essi sono me stesso».
Aldo Maria Pero, Maggio 2016

26 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

ASPETTANDO ARLECCHINO

olio, tela

ASPETTANDO ARLECCHINO olio su tela 80x70 IMMAGINE PUBBLICATA SU CATALOGO MONDADORI PROSSIMA USCITA NOVEMBRE 2013 www.artexxisecolo.it

28 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

Aspettando la luna..........

olio, 2013

ASPETTANDO LA LUNA.....olio su tela, 70x90cm fa parte della serie Infinito Desiderio (Ogni volta che la catturavo smetteva di brillare....)

30 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

'INFINITO DESIDERIO' OGNI VOLTA CHE LA CATTURAVO SMETTEVA DI BRILLARE... INFINITE DESIRE EVERY TIME THE SHINE CAPTURE IT STOPPED....

olio, tela, 2012

'INFINITO DESIDERIO' olio su tela 50x70 cm OGNI VOLTA CHE LA CATTURAVO, SMETTEVA DI BRILLARE..... INFINITE DESIRE EVERY TIME THE SHINE CAPTURE IT STOPPED.... Pubblicata su Arte Mondadori critica Aldo Maria Pero e su catalogo Quotazioni e critica 2014 Giorgio Falossi IL QUADRATO Milano

32 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

IL VOLO

olio, tela, 2012

IL VOLO olio su tela 80x70 Sognava la liberta' ....liberta' intesa in modo assoluto, da ogni tipo di condizionamento

34 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

Volevo le ali...........

tecniche miste su tela, 2016

Volevo le ali....tecniche miste su tela 70x60

36 Tra sogno e realta'... .Surrealismo

" L 'ARTE E' LIBERTA' CANTAMI A TE ....... "