La Riviera dei Cedri in Svizzera

segni e cromie di un tempo ritrovato

La riviera dei cedri in svizzera

Posta all’estremità della penisola italiana, la Calabria è sempre stata terra aspra e bella. Culla remota della Magna Grecia - che ebbe con Pitagora uno dei massimi esponenti del pensiero occidentale - e quindi crocevia di popoli diversi – latini, longobardi, normanni, svevi ed angioini – che ad essa tralasciarono incrociati usi e costumi differenti, così da farne un unicum di pregio tra le genti che s’affacciano sul vasto Mare Nostrum.
Sul suo versante estremo del Tirreno, tra Praia a Mare ed Amantea, si stacca poi la fascinosa Riviera dei Cedri: ricca di spiagge rotte da scogliere e di paesi antichi che respirano ancora l’aria d’un corrusco medioevo.
E proprio a questo lembo di miracolo terrestre, che prende il proprio nome dalla coltura millenaria del cedro, il maestro Pietro De Seta ha voluto dedicare la sua ultima fatica: che raccoglie, con cortesia d’offerta e grande talento d’arte, una serie di piccoli dipinti, volti appunto ad illustrare la molteplice bellezza e la singolarità di tratto di questi luoghi ameni di Calabria.
Ecco, quindi, scorrere davanti ai nostri occhi l’Isola di Dino, che si staglia col suo profilo strepitoso lungo la sinuosa baia di Praia a Mare; antiche piazze di paesi collinari, che conservano intatto il fresco del selciato e la semplicità cordiale degli incontri quotidiani; scorci di scalinate che s’aprono curiose nel mezzo di caseggiati in cui penetra leggero il soffio della brezza marina.
Una serie di dipinti raffinati che il maestro De Seta ha voluto immortalare affidandosi al tratto suggestivo del disegno a sanguigna - una tecnica che fu propria dell’arte nostra del Rinascimento – quasi a volerne suggellare, nello stile grafico, un ideale recupero di storia.
Un vernissage, dunque, colto e meditato; per gustare, attraverso una sapiente perizia d’arte, un angolo di Calabria che attende ancora d’essere conosciuto ed apprezzato.

Carlo Andreoli

  • Pubblicata lunedì 25 ottobre 2010

  • Da Pietro De Seta

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Pietro De Seta) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatalunedì 25 ottobre 2010