“Colori, simboli e forme tra cielo e terra”

mostra personale dell’artista Roberta Recanatesi

Lo Studio Podologico Associato iFeet ha il piacere di invitarLa alla mostra personale dell’artista

Roberta Recanatesi

“Colori, simboli e forme tra cielo e terra”

sabato 23 Settembre 2017 - ore 17:00
Studio Podologico Associato iFeet, Via Giacomo Trevis 49, tel: 06 5110623 – Roma

Roberta Recanatesi consegue il Diploma di Maturità presso l'Istituto Statale d'Arte nel 1989 e dopo il Diploma di Laurea in Pittura, presso l'Accademia di Belle Arti di Roma con la votazione di 110 e lode. Terminati gli studi, lavora come illustratrice e grafica e dal 2009 abbandona il mondo della pubblicità per dedicarsi alla pittura.
Premi: • 2013 - Vincitrice del "Progetto MM - I edizione 2012" presso Galleria Gallerati (Roma) per l’opera “Essere o non essere - Radiografando” • 2013 - “Menzione Speciale” “Premio Art Caffè Letterario Edizione 2012/2013” (Caffè Letterario, Roma, a cura di Pamela Cento e Sonia Mazzoli) con i lightbox “Essere o non essere - Radiografando” • 2010 - “Spoleto Festival Art” Vincitrice del Premio Internazionale con l’opera “Amore e guerra” (olio su tela – 150x100, dittico). Evento promosso dall'Istituto Europeo per la Formazione in collaborazione con l'Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa e con l'Accademia delle Belle Arti di Roma.

Roberta Recanatesi
robyrer@libero.it - 3392693049
www.robertarecanatesi.it
“Colori, simboli e forme tra cielo e terra”

"Le opere astratte di Roberta Recanatesi sollecitano la percezione sensoriale dello spettatore suscitando allusioni a circostanze naturali e a possibili umane condizioni d’animo.
Le sue pitture polimateriche e le opere tridimensionali atteggiate a sculture si propongono come inviti plastici alla libera reinterpretazione di figure e di concetti perlopiù acquisiti nelle coscienze individuale e collettiva, ma non per questo noti fino in fondo.
Attraverso l’energia espressa dai colori decisi, dalle forme sempre marcate e rilucenti, l’autrice non intende imporre una rilettura univoca delle idee messe in gioco, bensì lasciare aperta ogni loro plausibile nuova definizione."
Carlo Gallerati

  • Pubblicata giovedì 21 settembre 2017

  • Da Roberta Recanatesi

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Roberta Recanatesi) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatagiovedì 21 settembre 2017